Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Milano: Sciopero annullato mercoledì 5 Febbraio 2014

Milano: Sciopero Mercoledì 5 Febbraio 2014
Annullato lo sciopero a causa del perdurare del maltempo a Milano. La decisione congiunta delle sigle sindacali milanesi.

 

Annullato lo sciopero

A Milano le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil, Faisa-Cisal, Ugl e Orsa, a causa delle condizioni meteo, hanno sospeso lo sciopero del trasporto pubblico locale di 24 ore previsto per la giornata di mercoledì 5 febbraio.

Il servizio di trasporto pubblico gestito da Atm sarà quindi regolare per l’intera giornata di mercoledì 5 febbraio.

 

Log in to comment

Proseguono le iniziative di Rifondazione su Strade e immigrtazione

 

sportello immigratiProseguono le iniziative del Circolo Luciano  Previato di Rifondazione Comunista, dopo la ampia e  attiva partecipazione alla serata a Peschiera con Saverio Ferrari ed  il suo ultimo libro sui gruppi neofascisti.

Si continua con la presentazione del libro "Strade senza uscita" di Roberto Cuda, in cui si analizzano speculazioni e sprechi di denaro pubblico da parte di banche, costruttori e politici nel businnes delle nuove autostrade. L' iniziativa si terrà  venerdì  31 gennaio ore 21 a Paullo , Biblioteca Comunale, Piazza Libertà 1.

Partirà inoltre  a febbraio una iniziativa rivolta agli immigrati presenti sul territorio del sud-est Milano .

Leggi tutto...

Log in to comment

Sei appartamenti confiscati alla criminalità organizzata

CS SDMSan Donato incamera un'intera palazzina di Poasco con le sue pertinenze; gli alloggi, una volta riqualificati, verranno messi a servizio di chi ha bisogno

Un'intera palazzina privata di Poasco entra a far parte del patrimonio comunale. Si è tenuta nei giorni scorsi la consegna delle chiavi dei sei alloggi che compongono l'edificio della frazione sandonatese sequestrato dall'Anbsc (Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata) a Pasquale Molluso, malvivente di origine calabrese – peraltro mai condannato per associazione a delinquere di tipo mafioso – che aveva investito svariati milioni nella zona di confine tra Milano, San Donato e San Giuliano, fra cui, per l'appunto, la piccola frazione sandonatese.

Leggi tutto...

Log in to comment

Gabriella Achilli - Newsletter dalla Provincia - Gennaio 2014

 

Newsletter a cura di Gabriella Achilli, consigliera provinciale

gennaio 2014

 

Il prossimo 30 giugno scadrà la Provincia di Milano con l'entrata in funzione della Città metropolitana, l'obiettivo alla base del programma per cui mi ero candidata. Nel merito dei provvedimenti legislativi, che sono in discussione proprio in questi giorni, degli elementi positivi ma anche di quelli negativi di questi provvedimenti, mi riservo di fare un breve resoconto non appena sarà varato il testo definitivo della legge Delrio. Nel frattempo, di fronte all'incertezza del futuro delle funzioni fin qui svolte dalla provincia di Milano, ne metto in evidenza alcuni aspetti.

Leggi tutto...

Log in to comment

Quella sera da non dimenticare: Il Progressive Rock

 

The Musical Box - Il prog rock ascoltato insieme è tutta un'altra cosa

 

 

 

C'era una volta la musichetta triste che durava 3 minuti e mezzo, poi un giorno il 4 ottobre del 1969 si racconta che qualcosa di veramente sorprendente cambiò la scena musicale. I brani presero forma, l'arte entrò nella musica. (in the court of the crimson king and observation by King Crimson).

Leggi tutto...

Log in to comment

C'era una volta la Cascina Monticello

 

 

Qualche giorno fa, la Cascina Monticello che tutti noi sandonatesi conosciamo è stata abbattuta per fare spazio ad un nuovo quartiere residenziale.

Siamo stati sul posto per scattare alcune foto mentre le ruspe erano al lavoro.

 


 

DSCN4316

Al ritorno dal servizio ci siamo diretti sulla strada che da Carpianello porta a Mediglia e con nostra grande sorpresa, abbiamo scoperto che degli incivili hanno buttato dei pneumatici al bordo della strada. Una vera e propria inciviltà.

DSCN4317

Grande disappunto dei residenti e automobilisti che tutti i giorni percorrono questa strada, con imprecazioni verso chi amministra il nostro comune e il comune limitrofo di San Giuliano Milanese

 

Redazione RecSando

 

Log in to comment

Elisa Tonna (11 anni): Seconda Classificata

 

 

Domenica scorsa, 26/01/2014, presso il Palaunimec Casati di Arcore si è svolta la prima prova regionale del torneo allieve GAF Che ha visto la piccola Elisa Tonna (11 anni) della Società Sportiva Madas laurearsi vice campionessa regionale piazzandosi al secondo posto su un totale di 123 atlete partecipanti.

 

Leggi tutto...

Log in to comment

INCONTRO GIUNTA-COMITATO: NIENTE DATE CERTE MA BUONE NUOVE

 Si è tenuto in sala Giunta il previsto incontro tra gli Amministratori comunali e il Comitato Di Vittorio/Parri/Certosa, durante il quale sono state illustrate le linee di indirizzo dell’Amministrazione Comunale per quanto riguarda il futuro della città e, in particolare, del nostro quartiere. Date certe non ve ne sono ma l’avvio di molte iniziative (alcune di respiro triennale) dovrebbe ormai essere alle porte.

Di sicuro ci sono gli oneri di urbanizzazione in arrivo che permetteranno una spesa in termini di lavori pubblici di circa 1000 euro a cittadino. Alla risistemazione di piazza Tevere e la rivisitazione della viabilità di Certosa sono stati destinati ben 990.000 euro e il relativo progetto dovrebbe essere presentato a breve ai cittadini per poter dare l’avvio ai lavori nel mese di maggio. L’idea è quella di eliminare il traffico di attraversamento del quartiere, migliorare i percorsi sia veicolari che pedonali, riqualificare strade, marciapiedi e spazi verdi per favorire anche la socialità. Certosa sarà il primo quartiere sandonatese interamente “area 30″, nel senso che i veicoli dovranno procedere esclusivamente a quella velocità grazie anche a un sistema di dissuasori. Altri fondi verranno destinati all’edificio di via Parri che ospita il Centro di Aggregazione Giovanile: sia l’interno che gli spazi verdi saranno oggetto di un’opera di riqualificazione che vedrà protagonisti delle scelte proprio i giovani che lo frequentano. L’area esterna della scuola Greppi, invece, vedrà la sua sistemazione definitiva solo l’anno prossimo. Deve infatti ancora terminare il cantiere stradale, le cui lungaggini si protrarranno ancora fino ad aprile, data prevista per la consegna dei primi appartamenti dell’area ex-Bull (in concomitanza dovranno giocoforza essere concluse le opere di urbanizzazione relative, delle quali fa parte proprio la nuova sistemazione di quel tratto stradale).

Al via tra poco anche i lavori per la riqualificazione della stazione di Borgolombardo: tra febbraio e marzo il cantiere dovrebbe avere inizio. Mentre sarà previsto un cancello per chiudere il sottopasso nelle ore notturne e la posa di alcune telecamere (in quota al nostro Comune) RFI non metterà la tanto desiderata biglietteria automatica a causa dei probabili vandalismi e chiuderà definitivamente, per lo stesso motivo, le toilettes pubbliche. Un vero peccato. In dirittura d’arrivo, invece, la trattativa sulla Campagnetta che consentirà al Comune di acquisire definitivamente l’area per realizzarvi il noto parco pubblico.

Per quanto riguarda il parcheggio ex-Pirelli, le volumetrie generate su quel comparto stanno per essere cedute al costruttore del nuovo hotel (che si collocherà nell’area vicino al Mac Donald’s), sicchè l’acquisizione a patrimonio pubblico dell’area è , a questo punto, ormai cosa fatta. Staremo a vedere se il Comune sarà in grado ti tenerla pulita e in sicurezza finchè non partiranno i lavori per la realizzazione del parco attrezzato che, invece, non sono prossimi in quanto il progetto deve ancora essere predisposto. Al momento è stato impedito almeno l’accesso veicolare all’area tramite alcuni dissuasori e tra poco (tempo 20 giorni) dovrebbero essere eliminate le baracche, a cura della proprietà del parcheggio.

Insomma, si sta preparando una primavera densa di novità per il nostro quartiere, che vedrà anche i cittadini protagonisti attraverso i meccanismi della progettazione partecipata. La Giunta sembra inoltre intenzionata a calendarizzare incontri precisi e a scadenze circa trimestrali con il Comitato per aggiornarlo e tenersi aggiornata a sua volta sulle problematiche del quartiere. un tipo di organizzazione più volte richiesta da parte del comitato e che ora sembra finalmente, tra molti condizionali e alcune certezze, andare a regime.

 

Log in to comment

Case confiscate diventano patrimonio comunale

Case confiscate diventano patrimonio comunale
San Donato incamera un'intera palazzina di Poasco con le sue pertinenze. Gli alloggi messi a servizio di chi ha più bisogno

L'immobile sequestrato dall'Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata Un'intera palazzina privata di Poasco entra a far parte del patrimonio comunale. Si è tenuta nei giorni scorsi la consegna delle chiavi dei sei alloggi che compongono l’edificio della frazione sandonatese sequestrato dall’Anbsc (Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata) a Pasquale Molluso, malvivente di origine calabrese – peraltro mai condannato per associazione a delinquere di tipo mafioso – che aveva investito svariati milioni nella zona di confine tra Milano, San Donato e San Giuliano, fra cui, per l’appunto, la piccola frazione sandonatese

Al provvedimento di confisca, assunto a carico del proprietario su decreto del Tribunale di Milano nel marzo del 2010, è seguito il lungo iter previsto dalla legge finché nel dicembre scorso l’Agenzia ha decretato la destinazione degli immobili in questione al Comune di San Donato Milanese. Si tratta di uno stabile con sei appartamenti, cui si aggiungono due cantine e alcuni locali a uso garage o commerciale, uno dei quali adibito a negozio con un’attività in locazione tuttora regolarmente in essere. Il valore dei beni è stato  stimato fra gli 800mila euro e il milione, ma sarà necessario un intervento di riqualificazione per rendere gli appartamenti fruibili


Le abitazioni – spiega il Sindaco Andrea Checchi – sono in precarie condizioni: occorre rimettere a nuovo porte e infissi e procedere con l’installazione delle caldaie, che sono mancanti o ammalorate. Provvederemo con rapidità a effettuare questi interventi per rendere fruibili i sei alloggi al più presto. Come Amministrazione, in un momento in cui assieme al lavoro il problema-casa è fra i più sentiti, stiamo già lavorando a un progetto di housing sociale per far sì che gli appartamenti possano essere destinati a fronteggiare la crescente emergenza abitativa. Per gli altri immobili, invece, stiamo studiando una forma d’utilizzo con finalità di tipo sociale, sia attraverso il reimpiego dei canoni d’affitto, sia con un’assegnazione degli spazi al servizio della collettività

 

Log in to comment

Da Marzo in arrivo a Milano 7 nuovi autovelox

Segnale che annuncia la presenza di un autoveloxSi preannunciano importanti novità per gli automobilisti che, quotidianamente, si recano a Milano per lavoro da tutto l’hinterland.

A partire dal 1° marzo prossimo, quindi tra circa un mese, entreranno infatti in funzione 7 nuovi dispositivi per il rilevamento della velocità, che faranno la loro comparsa su strade urbane di scorrimento, con limite fissato tra i 50 e i 70 km/h. Nello specifico, ad essere interessate dall’installazione dei nuovi autovelox saranno viale Famagosta, via dei Missaglia, via Parri, via della Chiesa Rossa, via Fermi e il cavalcavia del Ghisallo, oltre a quello già in funzione presso viale Monte Ceneri. A questi dispositivi fissi si accompagneranno poi le postazioni mobili, in dotazione a pattuglie della polizia locale che si sposteranno a rotazione presso le strade considerate più a rischio, soprattutto negli orari di punta. Attualmente le nuove postazioni fisse sono già state installate e si prevede un periodo di sperimentazione prima dell'effettiva entrata in funzione a marzo.

Log in to comment

Mendicanti molesti al terminal della metropolitana: dal Comune presto una richiesta formale di intervento a palazzo Marino

Il capolinea sandonatese della metropolitana Il Comune di San Donato si prepara ad appellarsi formalmente al Comune di Milano, e non solo, per risolvere il problema dell’accattonaggio molesto al capolinea della metropolitana.

La situazione è stata segnalata a più riprese da pendolari esasperati che, avvicinandosi ai distributori automatici dei biglietti, vengono presi d’assalto da gruppi di mendicanti, soprattutto rom. Data l’evidente recrudescenza che il fenomeno ha subìto nel corso degli ultimi mesi, l’Amministrazione sandonatese ha annunciato la preparazione di una richiesta formale a tutti gli enti che abbiano la facoltà di intervenire. Nei prossimi giorni dovrebbe infatti partire una missiva indirizzata a palazzo Marino, Prefetto e vertici Atm, per chiedere un potenziamento dei controlli presso il capolinea della metropolitana. La speranza è che si possa nuovamente verificare quanto accaduto in passato, quando cioè la maggior presenza di forze dell’ordine presso il terminal aveva portato a un ridimensionamento del problema. Dopo poco, però, i fenomeni di accattonaggio molesto si erano ripresentati con maggior insistenza.

Log in to comment

San Donato: rapina con taglierino alla farmacia comunale 3 di via Triulziana, la seconda in pochi mesi

Rapina con taglierinoSono stati attimi di terrore quelli vissuti presso la farmacia comunale numero 3 di San Donato, sita in via Triulziana, teatro di una rapina a mano armata da parte di uno sconosciuto.

Erano da poco passate le 18:00 di lunedì 27 gennaio, quando il malvivente ha fatto irruzione nell’esercizio, mentre all’interno erano presenti due dottori e cinque clienti in attesa di essere serviti. Dopo essersi nascosto il viso con il cappuccio del giaccone e un paio di occhiali da sole, il rapinatore si è diretto con decisione verso il banco, dove poi ha estratto un taglierino. Minacciando i farmacisti con la lama, l’uomo si è fatto consegnare l’incasso di circa 500 euro e, una volta intascati i contanti, si è allontanato di gran carriera.

Immediato è scattato l’allarme ai carabinieri, che hanno dato il via a pattugliamenti della zona nella speranza di rintracciare il fuggitivo, purtroppo senza successo.Questa è la seconda rapina che la farmacia di via Triulziana subisce nel giro di pochi mesi.

 

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi