Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Niina Virtala, stella sandonatese dal Taekwondo, conquista la medaglia d’argento ai German Open

Niina Virtala (a dx), con le altre due vincitriciNiina Virtala (a dx), con le altre due vincitriciProseguono i successi di Niina Virtala, atleta sandonatese della società ASD Phoenix Milano, recentemente vincitrice della medaglia d’oro ai campionati mondiali di Taekwondo.

La campionessa italiana in carica ha infatti conquistato la medaglia d’argento al German Open, disputatosi nei giorni scorsi. 

Sul podio, al primo posto la russa Tatiana Parfenenko (campionessa europea in carica) e al terzo posto la tedesca Kerstin Hamacher. 

Leggi tutto...

Log in to comment

Venerdì 21 febbraio, sciopero sospeso

 Venerdì 21 febbraio, sciopero sospeso 

 

L’organizzazione sindacale FAST CONFSAL ha deciso di sospendere lo sciopero di 4 ore previsto per la giornata di venerdì 21 febbraio.
Il servizio di trasporto pubblico gestito da Atm sarà quindi regolare per l’intera giornata di venerdì 21 febbraio.

La presente comunicazione è valida ai sensi e per gli effetti della legge 146/90 sulla regolamentazione degli scioperi nei pubblici servizi.

Friday 21st February, strike has been called off

                            
The FAST CONFSAL Union has decided to call off the 4-hour strike announced for Friday 21st February.
The public transport service managed by Atm will therefore be regular for the whole day on Friday 21st February.

This communiqué is in compliance with law no. 146/90 on strike regulations in public services

 

Log in to comment

Paullese devastata dai rifiuti

Paullese devastata dai rifiuti
Oltre a scarti edili e immondizia di ogni genere, ora nelle aree di sosta e ai lati delle strade spuntano anche veicoli abbandonati e materassi.

 

Cittadini non rispettosi di spazi e ambiente continuano infatti a scaricare materiali di risulta, immondizia, scarti di generi alimentari, sacchetti, taniche e addirittura materassi.

Una situazione sempre più preoccupante non solo per lo stato indecoroso agli occhi dei passanti ma anche dal punto di vista sanitario.

Leggi tutto...

Log in to comment

Inviato: 24/02/2014 20:34 da Luca Isabella #1560
Avatar di Luca Isabella
Mirco, il mio ragionamento è molto di buon senso, come accade in tutto il mondo civilizzato in cui la collettività si dota di servizi per la pulizia delle parti comuni. Senza andare in Svizzera o a Singapore, città come Berlino sono pulite e ti garantisco che i tedeschi in quanto a bottiglie lasciate in giro non scherzano. Semplicemente hanno persone serie che fanno bene il loro lavoro: politici, amministratori, aziende, dipendenti.

La sporcizia e il degrado intorno alla Paullese è al 90% dovuto a negligenza e 10% dovuto a persone che sporcano. La parte di Paullese adiacente alla ex pompa di benzina a fianco alla Lidl, ad esempio, è diventata un immondezzaio per ANNI di rifiuti. Non sto affatto dicendo che è giusto sporcare, questo lo hai detto tu. Maggiore senso civico, maggiori controlli e sanzioni non possono che far bene. Ma l'ambiente si sporca comunque e se non lo si pulisce per mesi o anni, la sporcizia si accumula e - come dice Giorgio - ciò determina comportamenti sbagliati da parte dei cittadini che vivono nel degrado.

Invece, la sporcizia cittadina che vedo io è proprio da negligenza: è evidente che da mesi non si raccoglie nulla, per non parlare dei parchi o attorno ai marciapiedi dove vengono raccolti i sacchi. Anche qui, i cittadini potrebbero essere più accorti, ma anche a casa mia se non pulisco per mesi diventa uno schifo. Figuriamoci in giro.

Infine, l'esempio del bar/ristorante calza eccome. Se fosse come dici tu, la ASL dovrebbe disinteressarsi delle ipotetiche disastrose condizioni igieniche. Invece sanziona il proprietario, non gli avventori. Sta al proprietario tenere pulito e orientare i comportamenti degli avventori. Ma se il proprietario è il primo a lasciare resti di cibo, piatti e bicchieri in giro, è difficile essere credibile...

Dico solo una cosa, una: pago il 70% almeno di tasse, ovvero il 70% della mia vita è devoluta allo Stato. Penso di essere nelle condizioni di incazzarmi se chi è pagato per un servizio con la mia vita faccia bene il suo lavoro.
Inviato: 24/02/2014 11:50 da Mirco Rainoldi #1558
Avatar di Mirco Rainoldi
Non c'è problema. Se il concetto, che ribadisco non condivido, è quello che il cittadino in quanto pagatore di tasse ha il diritto di sporcare e l'amministrazione pubblica ha il dovere di pulire cacche di cani, mozziconi gettati per terra, bottiglie rotte lungo la strada e quant'altro (situazioni che sottolineo sono conseguenti al comportamento di persone incivili che forse nella loro inciviltà le tasse manco le pagano, ma che sarebbe bene colpire con sanzioni ad personam), non capisco comunque mi adeguo. Tengo però ad evidenziare che nei paesi civili ed a questo punto ritengo a maggior ragione che l'Italia certamente non lo sia, le cose non funzionano così. Poi qualcuno potrà anche obiettare che nei paesi civili la corruzione è un fenomeno limitato, i politici sono in maggior parte onesti, la malavita è marginale ecc. A mio modesto parere per cambiare in meglio il nostro paese, in cui il menefreghismo di molti cittadini imperversa ormai da parecchi anni, si deve partire anche dalle piccole cose. Se i nostri governanti non sono all'altezza è perché i loro comportamenti non sono altro che l'immagine di una buona parte dei cittadini/elettori che li hanno votati o comunque, sempre per menefreghismo, non si sono nemmeno preoccupati di recarsi alle urne. L'esempio poi del bar o del ristorante sporco non è calzante in quanto in quei casi la diminuzione dei clienti porterebbe l'attività dritta dritta al fallimento ed alla conseguente chiusura. Cosa ovviamente non sostenibile per le vie, le piazze o i parchi cittadini che i residenti devono poter continuare a frequentare.
Inviato: 23/02/2014 20:56 da Luca Isabella #1554
Avatar di Luca Isabella
E' come se la polizia dicesse: non siamo noi a non prendere i criminali, sono loro che fanno crimini.

E' un ragionamento senza senso. Per cosa si paga la manutenzione e la pulizia urbana? Proprio per tenere pulito l'ambiente. Se si entra in un bar o in un ristorante e si trova immondizia per terra ovunque, chi è il responsabile, il gestore del bar o gli avventori? Se rispondesse "ma sono gli avventori che sporcano" e per terra ci fossero rifiuti da mesi, cosa diremmo o penseremmo?

E' ovvio che le persone sporcano ed è ovvio che potrebbero sporcare di meno. Ma credo che - considerando quello che si paga di tasse - le persone preposte alla pulizia dovrebbero fare il loro lavoro.

La verità è che siamo contornati da mediocri che non hanno voglia di fare un cazzo se non intascarsi soldi.
Inviato: 23/02/2014 19:21 da Giorgio Soave #1551
Avatar di Giorgio Soave
"La proverbiale pulizia dei luoghi pubblici in Svizzera è dovuta non solo all'efficienza dei servizi di nettezza urbana, ma anche e soprattutto per il senso civico dei cittadini che la abitano."

E' stato dimostrato che il senso civico dei cittadini si sviluppa più facilmente quando vivono in un ambiente pulito e ordinato. Vedendo i marciapiedi sporchi non si ha tanto ritegno a sporcarli di più; vedendo tutto pulito forse ci si trattiene.
Allora chi comincia per primo ? L'A.C. a pulire dove è sporco (e non una volta alla settimana, dove è sporco, sempre) o i cittadini a smettere di buttare le cicche per terra ?
Inviato: 23/02/2014 12:01 da Mirco Rainoldi #1549
Avatar di Mirco Rainoldi
Luca Isabella ha scritto:
Per non parlare di San Donato, che fa veramente schifo. Chi sta gestendo la pulizia urbana - e non so chi sia - sta facendo malissimo il suo lavoro. Ho seguito un operatore ecologico e tutto quello che fa è cambiare i sacchetti nei cestini. Niente di più.
Dovendo lavorare il doppio per pagare le tasse che dovrebbero farmi vivere in una città pulita se non fossero gestite da ladri e incompetenti, non ho tempo per fare un bel reportage fotografico di via Kennedy e Moro (quelle che più frequento). Ci sono bottiglie e cartacce sui marciapiedi che vedo da mesi.
Comunque non c'è speranza: destra o sinistra, stessa protervia stessa incompetenza.

Luca condivido buona parte di quanto scrivi, in effetti anche nella via dove abito e zona circostante (che tra l'altro è proprio attorno al palazzotto comunale) la pulizia lascia alquanto a desiderare. Tuttavia non vorrei che passasse il concetto che il cittadino ha diritto di sporcare e il Comune il dovere di pulire. A mio parere le bottiglie, le cartacce, i mozziconi di sigaretta ed altri rifiuti lasciati un po dappertutto denotano due cose. La prima lo scarso senso civico da parte di parecchi cittadini che buttano con "nonchalance" di tutto e di più sui marciapiedi. Non credo che sul pavimento di casa loro si trovino bottiglie, cartacce. mozziconi spenti con la suola delle scarpe o altro per cui ritengo queste persone dei menefreghisti che desiderano avere la casa linda, ma poi fuori da essa si comportano in maniera maleducata. La seconda cosa è lo scarso controllo che l'amministrazione svolge sul territorio per reprimere con multe e sanzioni (tra l'altro previste dai regolamenti comunali) da applicare a chi si comporta in modo incivile. A queste due cose ovviamente occorre aggiungere, come segnali tu, un efficace servizio di pulizia urbana. Non vorrei essere ripetitivo e pedante, ma quando valico il confine italiano verso quello della vicinissima Svizzera mi pare di approdare su un altro pianeta. La proverbiale pulizia dei luoghi pubblici in Svizzera è dovuta non solo all'efficienza dei servizi di nettezza urbana, ma anche e soprattutto per il senso civico dei cittadini che la abitano. Il tutto con l'aggiunta di pesanti sanzioni per i trasgressori, che completa il quadro di ordine e pulizia generale.
Inviato: 22/02/2014 08:39 da Luca Isabella #1546
Avatar di Luca Isabella
Ma come si permette un assessore alla Provincia di solo mettere parola su questo tema quando proprio il suo ente non fa NULLA per tenere in ordine la Paullese.

Tre settimane fa ho assistito a un pauroso incidente al semaforo tra la paullese e via moro. Sono andate a pezzi tre auto e un paio di cordoli. Ci credete che i rottami sono ancora lì e in via moro? E lì rimarranno per anni.

La Paullese è un cesso perchè nessuno pulisce. Per non parlare di San Donato, che fa veramente schifo. Chi sta gestendo la pulizia urbana - e non so chi sia - sta facendo malissimo il suo lavoro. Ho seguito un operatore ecologico e tutto quello che fa è cambiare i sacchetti nei cestini. Niente di più.

Dovendo lavorare il doppio per pagare le tasse che dovrebbero farmi vivere in una città pulita se non fossero gestite da ladri e incompetenti, non ho tempo per fare un bel reportage fotografico di via Kennedy e Moro (quelle che più frequento). Ci sono bottiglie e cartacce sui marciapiedi che vedo da mesi.

Comunque non c'è speranza: destra o sinistra, stessa protervia stessa incompetenza.
Inviato: 21/02/2014 17:45 da Giorgio Soave #1542
Avatar di Giorgio Soave
"Cittadini non rispettosi di spazi e ambiente continuano infatti a scaricare materiali di risulta, immondizia, scarti di generi alimentari, sacchetti, taniche e addirittura materassi. "

Continuo a chiedere per quale motivo la gente sia invogliata a trasportare e scaricare materiali di risulta e materassi invece di portarli in discarica o telefonare all'AMSA per il ritiro.

Certosa, entro l'estate cambierà volto

Certosa, entro l'estate cambierà volto
La zona verrà messa a nuovo con piste ciclabili e un collegamento più diretto con Borgolombardo. In aprile pronti i primi tratti di viabilità definitiva.

Itinerario ciclabile e riqualificazione del parcheggio della stazione sono tra i cardini di un iter tormentato che necessita ancora di alcuni mesi di lavoro. Ad oggi la zona è interessata da una strada pressoché completata nel tratto nord e ancora in fase di lavorazione man mano che ci si avvicina a Borgolombardo. Marciapiede e sede stradale sono già predisposti.

Leggi tutto...

Log in to comment

«L'Omni ha bisogno di manutenzioni urgenti»

CS SDML'Amministrazione di San Donato, all'indomani dell'allarme lanciato dai docenti e dagli studenti, ribadisce la necessità di interventi da parte della Provincia, proprietaria della struttura

Un'azione costante di monitoraggio e l'invio di segnalazioni mirate alla proprietà perché intervenga a ripristinare la funzionalità degli spazi ammalorati. L'Amministrazione di San Donato ha ben presente la situazione del Centro scolastico Omnicomprensivo – il grande plesso di via Europa, proprietà della Provincia di Milano, che ospita dal 1980 licei e istituti tecnici in una struttura usurata dal tempo, specialmente negli spazi destinati allo svolgimento delle attività sportive – e ha assunto tutte le iniziative del caso per porre rimedio al problema.

Leggi tutto...

Log in to comment

Antenna Telecom nel centro abitato di San Donato: Il Comune invita i cittadini a una serata informativa

La locandina della serataLa locandina della serataSi terrà alle ore 21 giovedì 20 febbraio, un incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione sandonatese per fare chiarezza circa l’antenna Telecom installata in via Sanguinetti.

L’impianto, introdotto per fornire supporto alla copertura di rete per i dispositivi mobili nell’area centrale della città, sin dalla sua apparizione lo scorso dicembre aveva suscitato l’allarme dei residenti.

Questi ultimi, preoccupati circa le possibili conseguenze per la salute, si erano rivolti immediatamente all’Amministrazione, che aveva prontamente rassicurato circa l’innocuità del ripetitore, rispondente a tutti i parametri voluti dalla legge.

Leggi tutto...

Log in to comment

RATTOPPI

20140217_152558 20140217_152608 20140217_152614 20140217_152621 20140217_152628 20140217_152634

Parcheggio di via Adda, secondo intervento di Italgas per la posa delle condutture (ma perchè occorrono sempre più interventi che vanno a sovrapporsi?), nuovi scassi e nuovi ripristini, il tutto nell’arco di un mese.

Stavolta, alla fine dei lavori, è stato eseguito il solito rattoppo, un piccolo tratto di asfalto per ridare un minimo di continuità al marciapiede, ma… come si può vedere dalle foto non è stata ancora ripristinata la pavimentazione del marciapiede su via Adda, in piastrelle di conglomerato e ghiaino lavato.

Al loro posto, ancora la terra battuta. per di più una parte del rivestimento si è rotta ed è rimasta così, presentando un dissesto pericolosissimo per i pedoni.

Leggi tutto...

Log in to comment

Omnicomprensivo allagato

Omnicomprensivo allagato
La struttura è interrata e quando la falda si gonfia l'acqua filtra all'interno.

Allegata la palestra dell'Omnicomprensivo Allegata la palestra dell'Omnicomprensivo.

Ancora pioggia e la palestra dell’istituto Omnicomprensivo di via Europa diventa letteralmente un’unica grande pozzanghera. Studenti e docenti reclamano a grande voce l’intervento risolutivo della Provincia di Milano, per una situazione che si ripropone da ormai diversi anni.

A compromettere seriamente la situazione della palestra pare non sia la pioggia che penetra dal soffitto ma l’acqua che arriva dal basso. La palestra è infatti interrata, e proprio sotto c’è una falda.

Quando piove la falda si gonfia e l’acqua filtra all’interno della palestra.

Leggi tutto...

Log in to comment

A1, chiuso il raccordo per San Donato

A1, chiuso il raccordo per San Donato
Accadrà dalle ore 10.00 alle 16.00 di giovedì 20 febbraio

Da Autostrade per l’Italia giunge comunicazione che, dalle ore 10 alle 16 di giovedì 20 febbraio, sull’A1 Milano-Napoli sarà chiuso il raccordo per S.Donato per chi proviene dalla Tangenziale est per l’installazione di barriere di sicurezza.

In alternativa si può uscire allo svincolo SS9 Via Emilia o Paullo sulla Tangenziale est.

Leggi tutto...

Log in to comment

VIA DI VITTORIO: LE PIASTRELLE SONO ANCORA DISSESTATE

Ancora nessun intervento sulle piastrelle dissestate in via Di Vittorio. In seguito alla segnalazione fatta dal Presidente del Comitato della via, Italo Scardovelli, il Comune aveva promesso, oltre alla prossima sostituzione del rivestimento lapideo con un manto di asfalto, anche un pronto intervento per ridurre la pericolosità del tratto ammalorato.

Finora nessuna traccia d’intervento, le piastrelle rimangono sollevate soprattutto in corrispondenza del passaggio pedonale di largo Impastato e della Posta, col rischio che qualcuno si faccia male seriamente.

Ancora una volta, insomma, dobbiamo constatare la mancanza di un nucleo di pronto intervento per queste situazioni che necessiterebbero di una manutenzione immediata anche se provvisoria, in attesa di sistemazioni definitive. Una grave mancanza alla quale bisognerebbe mettere mano al più presto, dando così seguito a un preciso impegno assunto in campagna elettorale con gli elettori. 

Log in to comment

Sport: Eccellente esordio di Madas in B2

Continua la stagione delle gare di ginnastica artistica e continuano anche le soddisfazioni per Madas, la società sportiva sandonatese che alleva giovani ginnaste.
Lo scorso 09 febbraio, al Pala Unimec di Arcore, si è svolta la 1 prova del Campionato Regionale di Serie B2 che ha visto il brillante esordio di Erika Amato (12 anni) e Michela Fasolato (13).
Le due giovani ginnaste sandonatesi, su un totale di 36 squadre partecipanti, si sono qualificate al 13 posto riempiendo di soddisfazione gli allenatori Maura Radaelli e Davide Moroni che mai si sarebbero aspettati un "battesimo" così entusiasmante.

Leggi tutto...

Log in to comment

Bancarelle in ginocchio per la crisi

Bancarelle in ginocchio per la crisi


 Bancarelle in ginocchio per la crisi
Nel 2013 un calo del 30% e la conferma che anche San Donato risente del difficile momento causato da crisi e grande distribuzione.

Il crollo dei consumi tocca anche i mercati di strada, con ambulanti che lamentano una situazione pessima.

Un dato in controtendenza rispetto alla constatazione che vede in San Donato uno dei territori più opulenti del sud Milano e pertanto meno toccate dalle difficoltà economiche.

Ma camminando tra i banchi dei mercati di via Gramsci l’aria che si respira è di molto differente.

I commercianti lamentano un calo delle vendite di oltre il 30%, dato che non ha toccato invece il comune limitrofo di San Giuliano.

Leggi tutto...

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi