Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Incontriamoci all'Arrivo 32° Edizione. Siete pronti !!!!


Ringraziamo Assia Onlus ( Associazione per lo sviluppo e la salvaguardia degli interessi degli handicappati) per aver scelto RecSando  - Rete Civica di San Donato Milanese e del Sud Est Milano, per la promozione della giornata, “ Incontriamoci all’Arrivo” giunta alla 32° Edizione, che si svolgerà DOMENICA 19 MAGGIO 2019.
RecSando con il suo dipartimento per la mobilità sostenibile Bicipolitana Network, sono da sempre attenti ed interessati alla creazione e alla promozione di eventi che vanno nella direzione di contrastare i cambiamenti climatici. Abbiamo deciso dopo vari incontri con Assia di essere al loro fianco in questa 32esima edizione , per invitare tutti voi cittadini di San Donato Milanese  e del Sud Est Milano a iscrivervi alla camminata. Quest'anno vogliamo che sia un anno speciale, dove la partecipazione di tutto il Sud Est Milano sia ai massimi livelli.

Lo vogliamo per due motivi:
1) Aiutare Assia
2) Dare un grande segnale perchè è vero, camminare fa bene in generale per nostra salute, ma soprattutto aiuta l'ambiente e riduce le emissioni di CO2 nell'atmosfera.


Leggi tutto...

Log in to comment

Fighters Vs Hockey Academy

Fighters Vs Hockey Academy


La giornata di Domenica alle ore 18:30 a visto il primo impegno sportivo per i ragazzi dell’hockey Academy
Partita svoltasi su due tempi contro la squadra ufficiale dei Fighters di San Donato dove chiaramente il risultato non contava .

Leggi tutto...

Log in to comment

Policlinico di San Donato: primato per le cardiopatie congenite nel feto, nel bambino e nell’adulto


 
Un nuovo primato per il Policlinico di San Donato che ospitato da giovedì 28 a sabato 30 marzo, la 12edizione, dell’INTERNATIONAL WORKSHOP ON INTERVENTIONAL PEDIATRIC AND ADULT CONGENITAL CARDIOLOGY , presieduto da Mario Carminati, responsabile dell’unità di Cardiologia Pediatrica e Cardiopatie Congenite nell’Adulto dell’ospedale. L’incontro, che si tiene al Crowne Plaza di Linate, fa il punto sulle tecniche di emodinamica interventistica più complesse e innovative e sulle tecnologie più avanzate per la cura delle cardiopatie congenite. Un evento culturale importante per gli specialisti e per i giovani medici, con sessioni che illustreranno la risoluzione dei casi più complessi grazie all’interazione con le sale operatorie dell’IRCCS Policlinico San Donato e con quelle di Monaco e Lovanio, collegate in diretta.

Le cardiopatie congenite sono malformazioni anatomiche del cuore dovute a un incompleto o non corretto sviluppo cardiaco durante la vita dell’embrione o del feto. Si riscontrano circa nel 7 per mille dei nati vivi, con uno spettro molto ampio per gravità e tipologie. Pur se presenti fin dalla nascita, non tutte sono clinicamente evidenti e possono manifestarsi tardivamente. I progressi in campo diagnostico e interventistico raggiunti negli ultimi trent’anni consentono oggi nella grande maggioranza dei casi la correzione della cardiopatia, sia nel bambino, sia nell’adulto. I pazienti sottoposti ad intervento in età neonatale o pediatrica necessitano di un supporto a lungo termine: questa popolazione di pazienti relativamente nuova – i cosiddetti “Grown Up Congenital Heart Disease” – richiede un approccio multidisciplinare che integri la formazione tipicamente cardiologica e che veda riuniti cardiologi interventisti, cardiochirurghi, cardiologi pediatri e psicologi.

Questa edizione dell’IPC Workshop vede in particolare la prima presentazione mondiale dello studio Amplatzer Piccolo™ Occluder, relativo a un nuovo dispositivo per la chiusura percutanea del dotto di Botallo nei neonati prematuri. Il dotto di Botallo normalmente si chiude con l’inizio della respirazione autonoma del bambino o comunque nelle primissime ore di vita. Può rimanere aperto (pervio) nel 6-10% dei nati a termine e nel 40% dei nati prematuri generando condizioni critiche soprattutto in questi ultimi: passaggio di sangue dall’aorta all’arteria polmonare e quindi difficoltà di respirazione a causa di un aumento del flusso sanguigno ai polmoni. La chiusura del dotto di Botallo può essere quindi un passo fondamentale nel recupero di un bambino nato con dotto arterioso pervio (patent ductus arteriosus – PDA).

Attualmente, per questi piccolissimi pazienti prematuri vi sono opzioni terapeutiche farmacologiche o il ricorso alla chiusura del dotto tramite cardiochirurgia, ma si tratta nel primo caso di una soluzione transitoria e nel secondo di una possibilità molto rischiosa e non sempre praticabile. Amplatzer Piccolo  Occluder, attualmente disponibile solo per il mercato statunitense, offre nuove opportunità di trattamento rispetto al passato. I dati dello studio hanno dimostrato una chiusura sicura ed efficace del PDA nei pazienti con un peso maggiore di 700 grammi. Il dispositivo, prodotto da Abbott, sarà presto disponibile in Europa.

 L’UNITÁ DI CARDIOLOGIA PEDIATRICA E CARDIOPATIE CONGENITE NELL’ADULTO
 Il Centro diretto dal professor Mario Carminati presso l’IRCCS Policlinico San Donato è ai vertici mondiali per le procedure relative alle malformazioni congenite del cuore: realizza oltre 500 interventi all’anno su bambini e adulti. Vanta inoltre una delle più significative casistiche europee sia per quanto riguarda l’impianto di stent per la coartazione aortica negli adolescenti e negli adulti, sia per la chiusura di difetti interventricolari. Mario Carminati, numero uno in Europa e tra i maggiori esperti al mondo per le procedure eseguite sulle cardiopatie congenite negli adulti e nei bambini, 20 anni fa, per la prima volta al mondo riuscì con successo ad eseguire una valvuloplastica intrauterina. Nel 2014, insieme ad Alessandro Frigiola, cardiochirurgo, ha operato per la prima volta in Italia sette bambini fra i sei mesi e i sei anni d'età con un grave problema cardiaco come l'insufficienza mitralica congenita, con una nuova tecnica ideata dai cardiochirurghi pediatrici del Boston Children's Hospital e utilizzata solo su pochi bambini in tutto il mondo.

Edoardo Stucchi
 


 


Gli articoli di RecSando / Bicipolitana Network sono in linea grazie alle Convenzioni con gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto #BikePoint  La mappa interattiva dei #BikePoint presenti sul territorio, viene costantemente aggiornata [visita la #MapHub] Diventa #BikePoint, compila il modulo di adesione
SCONTI E VANTAGGI AI SOCI DI RECSANDO / BICIPOLITANA NETWORK - DIVENTA SOCIO

 

 
 
Log in to comment

Cuore Fratello e Flying Angels per i piccoli cardiopatici del Camerun

cuorefratelloNel mondo 8 bambini su 1.000 nascono con una cardiopatia congenita che, se non affrontata con un intervento chirurgico e cure adeguate nei primi anni di vita, rischia di portare alla morte.
In Italia quasi il 90% dei neonati affetti da queste patologie riesce a raggiungere l’età adulta, ma ci sono Paesi nel mondo dove le difficoltà di accesso a un’adeguata assistenza sanitaria e l’impossibilità per molte famiglie di coprire i costi delle cure mediche rendono le cardiopatie infantili una vera urgenza sociale.
Per questo Cuore Fratello onlus organizza ogni anno numerosi viaggi della speranza. Come il prossimo 30 marzo quando verranno accolti a San Donato Milanese quattro bambini originari del Camerun per un’operazione al cuore.
Da qualche mese ci troviamo ad affrontare un’emergenza in Camerun. Sono momenti difficili in questo Paese, a causa dei disordini politici e della guerriglia. Il Cardiac Center di Shisong, nato nel 2009 grazie a una collaborazione tra Cuore Fratello, l’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo e le Suore Terziarie Francescane, fatica a lavorare e per non far venire meno il nostro aiuto umanitario ai bambini malati della zona, è stato finalizzato, insieme all’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo e Etica|Mundi onlus – MI.DO, un programma per far arrivare i pazienti più gravi a San Donato Milanese.
Al momento le Suore Terziarie Francescane, che coordinano le attività dell’ospedale, si sono dovute spostare nella zona francofona del Paese che risulta più sicura, dove effettuano visite e controlli, ma lo staff del Cardiac Center non è in grado di eseguire operazioni cardiochirurgiche in loco.

Leggi tutto...

Log in to comment

Un aiuto per trovare la propria strada

CS SDMSabato prossimo si terrà la prima edizione del Career day, il punto d’incontro tra formazione e mercato del lavoro

Un aiuto per costruire il proprio avvenire. Sabato 30 marzo, per la prima volta, la città ospiterà il Career day, una mattinata dedicata all’orientamento dei nostri ragazzi. L’incontro, che si terrà alla scuola Maria Ausiliatrice, intende offrire a studenti e giovani concittadini un’occasione per pensare al proprio futuro universitario o lavorativo.

A partire dalle 9, le porte dell’istituto saranno aperte a chiunque intenda avvalersi dell’aiuto di professionisti e addetti ai lavori, pronti ad accogliere i giovani e a fornire loro testimonianze o preziosi consigli. Tre le aree tematiche attorno alle quali si articolerà la mattinata: lavoro, formazione e orientamento. Allo sviluppo di ognuno di questi argomenti contribuiranno i rappresentanti di aziende, realtà produttive, agenzie per il lavoro ed enti di formazione, che, oltre a popolare i rispettivi stand, proporranno dieci workshop (il programma completo è disponibile sul sito bit.ly/careerdaysdm19).

Leggi tutto...

Log in to comment

GreenSando: Degrado Bosco Tre Palle e Campagnetta

greensandoCome Associazione GreenSando abbiamo provveduto a segnalare all'assessore di competenza del Comune di San Donato Milanese lo stato di degrado in cui si trovano alcuni settori di due importanti aree verdi di San Donato Milanese, il Bosco Tre Palle e la Campagnetta.

In particolare la zona del bosco antistante la Paullese e buona parte del tratto iniziale del futuro Parco Hauser, entrando da Largo Impastato, sono oggetto di costanti riversamenti di rifiuti di ogni genere. 
Auspichiamo che l'amministrazione comunale intervenga prontamente per ripulire le due aree in questione e che presto vengano installate foto trappole per individuare e sanzionare l'inciviltà di alcune persone.
Ci auguriamo inoltre che ci sia maggior controllo anche da parte degli uffici comunali e della azienda che gestisce i rifiuti. 
Noi, come Associazione di volontari, continueremo a segnalare ciò che deturpa il territorio. 

Leggi tutto...

Log in to comment

San Donato si veste d'azzurro nel segno del benessere

CS SDMIn occasione della settima edizione della RunDonato, la città entra nella rete “del cammino e della corsa” promossa dalla Fidal

Su San Donato sventola bandiera azzurra. Il comitato di tecnici ed esperti della Fidal (Federazione italiana atletica leggera) ha inserito il nostro Comune, per l’anno 2019, nella rete delle Città della corsa e del cammino. Il progetto, promosso in collaborazione con l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), valorizza gli Enti che si distinguono per l’impegno nella promozione della corsa e della camminata quali strumenti di benessere fisico e di salute. Su questo tema, San Donato lavora da molto tempo con convinzione come dimostrato dalla RunDonato, manifestazione giunta alla settima edizione, e dai gruppi di cammino che da due anni percorrono le vie cittadine, grazie a un patto di collaborazione siglato tra il Comune e alcune realtà cittadine (Acf, Aicca, Alte, Progetto Eat, Wwf) sotto l’egida dell’Ats Milano.

L’assegnazione simbolica della Bandiera azzurra è in programma nel corso dell’ultimo week end di marzo, quando il parco Mattei ospiterà un villaggio dedicato allo sport e al benessere. Sabato 30, lungo i viali del centro di via Caviaga, saranno presenti gli stand delle associazioni cittadine insieme a quello della Fidal dove sarà possibile ritirare i pettorali per partecipare alla RunDonato. Nel corso della giornata Maurizio Damilano, campione olimpico ideatore e coordinatore del progetto Bandiera azzurra, condurrà il “laboratorio” WalkingDonato per illustrare i benefici del fitwalking, tecnica alla portata di tutti che trasforma un’ordinaria camminata in una forma sportiva in grado di produrre molteplici benefici fisici.

Leggi tutto...

Log in to comment

San Donato fa squadra per il futuro

CS SDMSabato mattina, l’Amministrazione ha sottoscritto, insieme ai Comuni di Paullo e Melegnano, il protocollo Smart land sud est Milano

Cinque corridoi tematici, da percorrere insieme, verso il futuro. È il nucleo del protocollo d’intenti sottoscritto sabato mattina a Paullo dall’Amministrazione cittadina che intende promuovere coralmente, insieme ai rappresentanti del territorio, uno sviluppo strategico del comparto sud est del Milanese. Il documento, denominato Smart land sud est Milano, è stato condiviso insieme alle municipalità di Paullo e Melegnano con la regia della società Energia Media.

La sinergia fra gli Enti, con il coinvolgimento dei privati, punta alla promozione di azioni unitarie su cinque temi: mobilità sostenibile, assetto idrogeologico e gestione dell’acqua, efficienza energetica degli edifici e generazione diffusa, creazione di una nuova area a espansione sostenibile, infrastrutture per categorie sensibili (anziani, prima infanzia…) in linea con i principi dell’Agenda 2030 dell’Onu.

Leggi tutto...

Log in to comment

Le risposte alle nostre osservazioni sul Biciplan, la Bicipolitana di San Donato Milanese

Le risposte alle nostre osservazioni sul Biciplan, la Bicipolitana di San Donato Milanese



L' Assesore alla Mobilità Gianfranco Ginelli risponde con una email indirizzata a Claudio Lanaro incaricato a partecipare alla Consulta della Mobilità Ciclabile da parte di Bicipolitana Network e attuale Presidente della stessa con un pdf che noi di RecSando rendiamo disponbile in forma di articolo per consentirvi una facile lettura. 

Nel cappello introduttivo  al PDF  l'Assessore Gianfranco Ginelli dice:
Seguono in rosso le note condivise con ing. Chiarini rispetto alle osservazioni che avete sottoposto

(n.d.r.  - osservazioni fatte dalle Associazioni del territorio e dalla Consulta della Mobilità ciclabile disponibili in questo articolo: Biciplan: Commenti al Piano della Mobilità Ciclabile)

Leggi tutto...

Log in to comment

Dal Jazz al Rock, dal XX Secolo al Nuovo Millennio

DAL JAZZ AL ROCK, DAL XX SECOLO AL NUOVO MILLENNIO

La rassegna musicale 2019 spazierà dalla musica moderna a quella contemporanea
Otto concerti Sulle strade del ‘900. È questo il tema e il titolo della rassegna musicale in calendario da marzo a giugno. Un “viaggio sonoro” – coordinato da Stefano Zicari, Direttore del Civico Istituto Musicale G.B. Sammartini – che toccherà diversi generi: dalla contemporanea al jazz, dal blues al rock.
La prima tappa di questo percorso musicale – realizzato anche grazie alla collaborazione di Scuola di Rock, Flight Band e SandoCalling – sarà il concerto di The Merry wives trio, ensemble composta da Laura Faoro (flauto), Maria Calvo (violoncello) e Firmina Adorno (pianoforte). Questa domenica alle 17, in Cascina Roma, il gruppo proporrà brani di Andreoni, Bettinelli, Ghedini e Martinu.
La rassegna proseguirà, quindi, con il Calì Esposti Scollo Trio, band composta da alcuni maestri della Scuola di Rock, che si esibirà domenica 31 marzo(sempre alle 17 in Cascina Roma). Il programma completo di Sulle strade del ‘900 è disponibile sul portale del Comune.
«Nella pianificazione di questa iniziativa – dichiara l’Assessore alla Cultura Francesco De Simoni– abbiamo cercato una chiave di lettura che potesse attrarre un pubblico eterogeneo e coinvolgere anche i più giovani. La scelta è caduta, così, sul ‘900: un secolo di grande fermento che ha gettato le basi di tutti i generi musicali propri della contemporaneità. Con questi concerti cerchiamo di ripercorrerli tutti, in un viaggio fatto di musica e di storia della musica».

 

Log in to comment