Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Importante affermazione per un'atleta della Apot 1928 di San Donato.

Una vittoria che conta, e una carriera pugilistica sempre più promettente: Ilaria Scopece si è aggiudicata il “Guanto d'oro”. La manifestazione, valida a livello nazionale, si è disputata nello scorso weekend a Marcianise.

Nella categoria 48 kg, Ilaria Scopece, allenata dai fratelli Nico e Leo Pasqualetti della Associazione Pugilistica Ottavio Tazzi 1928 di San Donato Milanese (con sede in via Tagliamento 15), ha sconfitto al primo turno la siciliana Valeria De Francesco, campionessa italiana 2009. Sabato, Ilaria (che è vice campionessa italiana uscente) ha battuto un’altra siciliana, la giovane Francesca Paglia, ed ha ottenuto il visto per la finale da disputare contro la laziale Stephanie Silva, giovanissima rappresentante della Nazionale Italiana Youth.

La milanese non ha fatto sconti nemmeno alla giovane avversaria.

La Scopece in questo torneo ha disputato e vinto 3 match con verdetto di 3-0 ciascuno. Grazie alla conquista del “Guanto d'oro” si è guadagnata un posto sicuro in Nazionale per disputare un torneo in Svezia il prossimo 24 maggio.

Risultato nel risultato: ha portato a casa il verdetto finale meritandosi anche la palma di miglior atleta del torneo.

La vittoria di questo titolo è stata una grande carica di felicità! Quando salgo sul ring e faccio i tre gradini, passo le corse, mi lascio alle spalle tutta la fatica, le rinunce, i sacrifici fatti, e parto dando il massimo.

E' un risultato carico di soddisfazioni, sono ancora emozionatissima: oltre ad aver vinto il prestigioso trofeo mi hanno nominata (non me lo aspettavo) miglior pugile del torneo. A Marcianise, terra di pugili e pugilato!

Un ringraziamento particolare lo rivolgo ai maestri Leo e Nico Pasqualetti, sempre al mio fianco durante i match, ma anche agli allenamenti e nella vita di tutti i giorni. Un grazie anche ad Alessio 'C' Taverniti, sempre presente, e a tutta la Apot 1928 che crede in me”, ha commentato l'interessata.

Ilaria è nata a Milano il 15 novembre 1984; laureata in scienze motorie, risiede a Corsico. Dopo 18 anni di ginnastica artistica (acrogym) nel 2010 è passata al pugilato; lavora nel mondo dello sport come istruttore di fitness.

Dal novembre 2011 si allena con la Apot 1928 dei fratelli Pasqualetti Domenico e Leonardo. Nel 2013 si era aggiudicata il “Guanto Rosa”, ed era stata convocata per la prima volta in Nazionale.

Grande soddisfazione da parte dei maestri Leonardo e Domenico Pasqualetti, che spiegano: “la gioia di Ilaria per il traguardo raggiunto è pari alla nostra: allenare ci dà le stesse soddisfazioni e le stesse amarezze di quando eravamo noi gli atleti.

Ilaria ha affrontato questo appuntamento con una concentrazione tale che a volte non riusciva nemmeno a guardarci negli occhi: il suo sguardo rimaneva puntato sull'avversaria anche durante il minuto di pausa. A lei vanno i nostri complimenti più sinceri; e ora, andiamo avanti con l'umiltà di sempre”.

 
Log in to comment