pompa benzinaLa pompa di benzina è in avaria e gli automobilisti fanno il pieno gratis. È successo nei giorni scorsi a San Donato, alla Tamoil di via Parri. L’impianto è stato poi chiuso dai carabinieri e ha riaperto i battenti solo ieri. Una falla nel sistema di erogazione ha fatto la fortuna di alcuni automobilisti che, arrivati al distributore, si sono accorti che le pompe self service erogavano benzina e gasolio anche senza bisogno d’introdurre i contanti. Una manna dal cielo per i clienti, che subito hanno fatto scattare il passa-parola per condividere l’inattesa scoperta con amici e parenti.

In poche ore decine di automobilisti hanno affollato il distributore, dando fiato ai serbatoi di Suv, furgoni e utilitarie. Finché un amico di Michele Cerabino, il gestore dell’impianto che in quel momento si trovava in vacanza, non ha dato l’allarme dopo aver notato quel sospetto andirivieni.
Sul posto sono arrivati i carabinieri del nucleo radiomobile di San Donato che, accertata la situazione, hanno provveduto a transennare la zona. Lo stop forzato è durato sei giorni. «In totale, la perdita è stata di 2mila 300 litri, per un danno economico di 4mila euro – dichiara il gestore -. Forse il guasto tecnico è stato provocato dal violento temporale che si è abbattuto sulla zona a fine agosto». L’area di servizio non è dotata di telecamere. Dunque non sarà facile, per le forze dell’ordine, risalire agli automobilisti che hanno approfittato della situazione e far scattare le denunce del caso.

 

 

Log in to comment