CS SDMAnche l'Amministrazione cittadina caldeggia un progetto sovracomunale per attivare una rete ecologica che valorizzi il quadrante orientale del territorio Milanese

Il calendario delle biciclettate patrocinato dall'Amministrazione, inaugurato la scorsa domenica con la manifestazione Bicinfesta, prosegue con una serie di appuntamenti per fare di San Donato un paese a "misura di bicicletta". Domenica 6 aprile il ritrovo per gli appassionati delle due ruote sarà presso la Stazione delle biciclette: da lì partirà la "carovana" di PedaLambro 2014 che condurrà fino alla cascina Mulino San Gregorio del Parco Lambro, percorrendo i 18 Km che la separano dall'oasi Levadina di via 25 aprile.

Pedalando lungo le sponde del fiume, ai margini di ampi spazi agricoli e di suggestive anse di valore naturalistico, il corteo andrà a toccare le aree in cui gli enti coinvolti vorrebbero attivare una rete ecologica regionale, attraverso la redazione di uno studio di fattibilità volto a ripristinare la funzionalità ecologica di questo territorio ad est di Milano.

Si tratta di un percorso impegnativo della lunghezza di 18 chilometri (itinerario completo all'indirizzo http://goo.gl/uxoenC), indicato per ciclisti allenati e dotati di camere d'aria di riserva. Saranno comunque presenti alcuni esperti pronti a eseguire eventuali riparazioni d'emergenza. La partenza è fissata alle ore 9 (ritrovo 8.45), mentre l'arrivo è previsto intorno alle 12.30. Al traguardo sarà allestito un piccolo rinfresco e le guardie ecologiche volontarie saranno disponibili per un giro nel parco. Il ritorno andrà gestito in autonomia, tenendo presente la possibilità di utilizzare la metropolitana (la fermata MM2 di Crescenzago si trova poco distante).

«La Carovana del Lambro è riuscita a creare una sinergia positiva tra realtà differenti (associazioni
ambientaliste, comitati di quartiere, cicloamatori e Amministrazioni comunali) accomunate dall'interesse di recuperare e valorizzare un elemento che ha influenzato il nostro passato e potrebbe incidere ancora sullo sviluppo del nostro territorio − commenta l'Assessore all'ecologia Andrea Battocchio −. Storicamente il corso del fiume ha favorito la nascita e la crescita a est di Milano, oggi potrebbe, se opportunamente riqualificato, costituire un benefico polmone verde dove trascorrere piacevoli momenti di svago e socializzazione».

Log in to comment