Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS SDMIn concomitanza con il primo giorno di scuola, l’Amministrazione avvia la sperimentazione nei due plessi chiudendo le strade davanti agli edifici scolastici

STRADE off-limits alle auto negli orari di ingresso e di uscita dei bambini e dei ragazzi. Succederà da lunedì, in concomitanza con il primo giorno di scuola, in via Europa (nel tratto adiacente al civico 40) e in via Croce Rossa. Parte dalla scuola elementare Salvo D’Acquisto e dalla media Galilei l’intervento di moderazione del traffico, promosso dall’Amministrazione comunale in accordo con il dirigente scolastico Margherita Hack, per garantire un ritorno a scuola con il distanziamento fisico, non solo in classe, ma anche durante le fasi di ingresso e uscita.

Limitando l’accesso veicolare si spingono genitori e bambini a recarsi a scuola in altro modo, evitando così il sovraffollamento di auto proprio all’ingresso dei plessi scolastici. Bloccando i mezzi prima si incentivano le famiglie a scegliere forme alternative di spostamento (ad esempio. in bici o a piedi), evitando così che i bambini respirino aria inquinata.

«È una sperimentazione – spiega l’Assessore alla mobilità Gianfranco Ginelli – che si sta realizzando in tutto l’ambito metropolitano e che sarà accompagnata da una campagna di comunicazione sviluppata di concerto con le scuole, rivolta ai genitori, in primis, e ai ragazzi stessi. Incentiveremo anche le forme “tradizionali” di pedibus e bicibus oltre ad attività di sensibilizzazione rivolte direttamente ai bambini».

«Liberare le nostre scuole dalla morsa del traffico – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – è il primo passo per ridurre l’inquinamento e garantire maggiore sicurezza, tutelando la salute dei bambini. Così facendo si eviterà di far respirare ai nostri piccoli concittadini i gas di scarico emessi dalle auto solite arrivare a pochi metri dall’ingresso delle scuole. Numerosi studi, inoltre, dimostrano come i bambini che si recano a scuola a piedi o in bicicletta siano più attivi rispetto ai compagni arrivati in auto. Da parte nostra promuoveremo le condizioni affinché sempre più famiglie adottino questa buona abitudine».

 

Log in to comment