Nessuno di noi poteva immaginare di vivere un momento come questo dove tutte le certezze di una vita in pochi giorni sono diventate fragilità.

LA SALUTE  le nostre  patologie ben curate e seguite oggi sono fonte di preoccupazione per le difficoltà a ritrovare i punti di riferimento, di supporto ( i tuoi medici ) oggi immaginate quelle patologie  nel tempo del coravirus   rappresentano gravi fragilità  nella ipotesi di essere contaminati

LO SPAZIO  l’imperativo tassativo rivolto a noi over 65 “ tutti a casa “mette in risalto tutte le nostre debolezze. L’impossibilità di vivere il “fuori”  limitando  il nostro modo di vivere, di essere anziani in un contesto” di attivi “

I BISOGNI  Il solo pensiero  di non potere soddisfare i tuoi bisogni ( cibo , medicinali ,servizi ) crea ansia e ti fa capire ,quando non riesci a trovare risposte nel sociale,  l’inutilità  di una amministrazione comunale non capace di aiutare i Cittadini

LE RELAZIONI  le relazioni sono saltate, oggi inesistenti , non più pizza, non più cinema, non più  incontri…
Le uniche relazioni sono quelle che avvengono quotidianamente sui balconi , davanti le finestre per cantare e ringraziare il personale medico  ritrovando un “ bricciolo “ di umanità “ , ma spesso neanche questo  Per fortuna rimangono i social media  attivati con lo scambio di messaggi e di riflessioni e di informazioni nell’ambito delle proprie relazioni .

LA COMUNICAZIONE , radio, tv, giornali ecc  rappresenta il nostro dialogo quotidiano, il nostro contatto con la realtà purtroppo spesso inadeguate  e contrastanti che creano paura e difficoltà a capire E importante ricevere messaggi chiari e ben supportate  sul piano scientifico.Una Comunicazione non corretta alimenta  la paura, crea panico.

LE PREOCCUPAZIONI  riguardano la irresponsabilità di tutti quelli che non hanno capito di dover  restare “ tappati “ in casa  per se stessi , per  i propri amici e soprattutto per gli anziani siano essi, papa, nonni.

LE CERTEZZE  in primis la famiglia , i figli , i nipoti e gli amici che se anche se lontani rappresentano un punto di riferimento umano  vero . Restano poi in ambito domestico  le tue cose tutto quello che vive intorno a te e che rappresenta un valore .Poi per i credenti una certezza in più “ l’amore di Cristo “ che non ci abbandona che ci ama , che ci perdona .


di Carlo Lungaro

Log in to comment