CS SDML’Amministrazione distribuirà oltre 3mila borracce nelle scuole con l’obiettivo di avviare la lotta alla plastica usa e getta, alzando la guardia in difesa dell’ambiente

 LA lotta alla plastica inizia a scuola. Con questo obiettivo, il Sindaco Andrea Checchi e l’Assessore all’Istruzione Chiara Papetti da domani (venerdì 17) incontreranno i ragazzi delle scuole cittadine per regalare loro oltre 3mila borracce di alluminio.

 Partirà dai sandonatesi più giovani la campagna per diffondere una buona pratica in città: ridurre al minimo l’utilizzo della plastica usa e getta. La maggior parte delle plastiche, infatti, non si biodegrada in alcun modo e tutta quella dispersa in natura vi resta per centinaia o migliaia di anni. Usata in media per 4 anni (spesso una volta sola), buona parte della plastica, purtroppo, finisce a “soggiornare” nell’ambiente per periodi lunghissimi. Con queste premesse, l’Amministrazione – da sempre in prima linea sul tema della sostenibilità – chiederà aiuto agli studenti per provare a modificare un’abitudine consolidata: il consumo di acqua in bottiglia, pratica che vede l’Italia al primo posto in Europa e al terzo nel mondo (dati statista.com riferiti al 2017) con un utilizzo annuo, nel nostro Paese, di oltre 8 miliardi di bottiglie in plastica.

 Domani pomeriggio il Sindaco e l’Assessore all’Istruzione inizieranno il giro che li porterà in tutte le scuole elementari e medie della città. I primi alunni a ricevere la borraccia verde da mezzo litro con i loghi del Comune e dell’Azienda Comunale Farmacie (partner dell’iniziativa che ne ha sostenuto i costi) saranno quelli delle elementari Matteotti di via Europa e Mazzini di via Kennedy. Nei giorni a seguire gli Amministratori faranno tappa nelle altre scuole per consegnare la borraccia a tutti i 3.026 studenti sandonatesi.

 «L’inquinamento globale – spiega l’Assessore Papetti – ci impone di rivedere molte abitudini, anche le più radicate. A noi Amministratori spetta il compito di facilitare l’adozione di nuove soluzioni per ridurre l’impatto della nostra quotidianità sull’ambiente. Perché il nostro intervento abbia efficacia, tuttavia, è necessario che i cittadini assecondino le scelte adottandole con consapevolezza».

 «Ai ragazzi – aggiunge il Sindaco – regaleremo una borraccia plastic free chiedendo loro di suggerire ai familiari e agli amici di utilizzarne una simile per bere l’acqua del rubinetto, una pratica che, al tempo stesso, consente di risparmiare e di tutelare l’ambiente. Nel ringraziarli anticipatamente per l’aiuto che ci daranno, rivolgo un plauso ai vertici dell’Azienda Comunale Farmacie per aver sostenuto con convinzione l’iniziativa».

 

Log in to comment