Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS SDMAl termine di due anni di indagini, questa mattina, la Polizia Locale ha effettuato un blitz che ha portato alla luce veicoli rubati, rifiuti tossici e stupefacenti
 
DUE anni di indagini culminate con il maxisequestro di un’area di circa 3mila metri quadrati. La Polizia Locale, questa mattina, sulla base degli elementi e dei riscontri raccolti negli ultimi mesi, ha effettuato un blitz nell’area artigianale lungo via Fiume Lambro. L’intervento degli agenti sandonatesi – guidati dal Comandante Guido Fabio Allais e supportati dai colleghi del Nucleo Cinofilo e dell’Unità Veicoli Contraffatti della PL di Milano – ha confermato l’ipotesi investigativa, ovvero, che nell’area venissero stoccati rifiuti pericolosi e che vi fosse occultato materiale di dubbia provenienza. L’azione, infatti, ha portato al rinvenimento – all’interno dei capannoni – di rifiuti tossici, di 8 veicoli rubati (5 camper, 2 furgoni e un food truck) e di un piccolo quantitativo di stupefacenti. Quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro insieme all’intera area. Nel contempo, sono 7 le persone che risultano indagate per i seguenti reati: ricettazione e riciclaggio e gestione non autorizzata di rifiuti tossici. Ulteriori accertamenti, in corso di espletamento, riguardano un’altra quarantina di veicoli rinvenuti nell’area, dei quali si sta verificando l’eventuale illecita provenienza, e i rifiuti, la cui natura sarà chiarita insieme ai tecnici dell’Arpa.
 
«L’operazione odierna – dichiara il Sindaco Andrea Checchi – chiude un lavoro attendo e caparbio che ha richiesto mesi di impegno da parte del Comandante e degli Agenti. Nel complimentarmi con tutti loro, voglio rivolgere un ringraziamento alla Polizia Locale di Milano che ha contribuito alla buona riuscita del blitz, in pieno spirito di collaborazione tra Enti. Affidiamo alla Magistratura il compito di “chiudere il cerchio” sanzionando comportamenti criminali che non devono albergare nella nostra città».

 

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi