Al sindaco di San Donato Milanese Andrea Checchi
All’assessore alla Mobilità Gianfranco Ginelli
Al Presidente del Consiglio Comunale Matteo Sargenti
Al Segretario Generale Dott. GiuseppeBrando
Al Comandante della Polizia Locale Guido Fabio Allais
LORO SEDI
San Donato Milanese
 


IL COMUNE DI SAN DONATO MILANESE SI È ADEGUATO AL DECRETO DEL MIT CHE APRE MAGGIORMENTE ALL’USO DEI MONOPATTINI ELETTRICI?

 
Premesso che:
In data 27 Luglio 2019 è entrato in vigore il decreto del Ministero dei Trasporti relativo alla sperimentazione della micromobilità elettrica, nella fattispecie il n. 229 del 4.6.19;

Ricordato che:

 
Detto decreto, benchè non risolutivo del problema, rappresenta un tentativo di colmare le lacune del codice della strada in vigore relativamente all’uso di monopattini elettrici e loro assimilati;

Evidenziato che:

dall’entrata in vigore di detto decreto serve un’apposita delibera di Giunta per approvare il piano della sperimentazione della micromobilità elettrica, andando a regolamentarne oltre che la circolazione anche la sosta per i veicoli di cui sopra. Spetta ai Comuni installare nuova segnaletica per indicare le strade dove si può circolare con monopattini o altro. Secondo il decreto particolare attenzione i comuni devono porre in caso di istituzione di servizi a noleggio dei dispositivi in condivisione, con obbligo di copertura assicurativa per l’espletamento del servizio stesso.
Tenuto conto che:
La sperimentazione potrà essere autorizzata entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto, e non potrà avere una durata superiore ai 24 mesi dalla predetta data, con un minimo di 12 mesi e che i comuni dovranno comunicare al MIT la volontà di accedere alla sperimentazione entro 30 giorni dall’adozione dei provvedimenti, ed entro tre mesi dal termine della sperimentazione andrà inviata una relazione sui risultati conseguiti;

Rilevato che:

Si tratta di tempi particolarmente stretti ed è dunque necessario che la succitata delibera di giunta venga emanata quanto prima onde consentire di adeguarsi alle previsioni di cui sopra;

Considerato che

Gli adempimenti richiesti in termini di segnaletica stradale potrebbero inserirsi all’interno dei lavori del “Biciplan” permettendo un risparmio di costi.
 

Tenuto conto che:

Anche nel nostro comune sono in aumento gli utilizzatori di mezzi di micromobilità elettrica e che la giunta Checchi è stata così solerte nell’impedire ai cittadini sandonatesi di usufruire di parcheggi gratuitamente in nome della mobilità sostenibile e a eliminare parcheggi per realizzare piste ciclabili ma non appare altrettanto solerte nella regolamentazione dei mezzi sopracitati;
 

Interroga il Sindaco e la giunta. per sapere:

 
-Con quale tempistica sarà approvata la delibera necessaria per consentire anche nel nostro comune la sperimentazione della micromobilità elettrica ai sensi del decreto ministeriale vigente;
 
 
 
 
Luca Vassallo
Consigliere Comunale
Log in to comment