Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS SDMAl via un’analisi approfondita di costi, benefici e impatto socioeconomico del Biciplan e del piano sosta. Dallo studio elementi per pianificare la San Donato del 2030

Un piano avviato, uno in corso di elaborazione e un obiettivo comune: ridisegnare il sistema della mobilità cittadina puntando alla sostenibilità. Con queste premesse, l’Amministrazione ha deciso di commissionare un’analisi approfondita di costi, benefici e impatto socioeconomico legati al Biciplan e al piano sosta. Dallo studio emergeranno elementi fondamentali per l’adozione di scelte che impatteranno sul futuro della città – dal punto di vista, non solo della mobilità, ma anche ambientale, sociale, economico e urbanistico – per un arco temporale di 10/15 anni.
Per “fotografare” lo scenario attuale della mobilità cittadina e “pesare” le possibili ricadute future generate dalle scelte in materia, l’Ente si avvarrà della collaborazione di un’azienda di livello internazionale. Sarà la Decisio – società con sede ad Amsterdam e con oltre vent’anni di attività in ambito di mobilità – a redigere l’approfondita relazione su costi/benefici che servirà all’Amministrazione per decidere basandosi su elementi certi.
«Ridisegnare la mobilità cittadina – spiega il Vicesindaco Gianfranco Ginelli – significa pensare la città di domani. Le scelte che porteranno all’adozione del Biciplan e alla sua attuazione e la misurazione degli effetti del piano sosta necessariamente incideranno sull’intero impianto urbanistico di San Donato, a cui metteremo mano nei prossimi mesi con l’avvio della variante del PGT, procedimento che, naturalmente, si avvarrà anche dei dati che emergeranno dallo studio commissionato».

«Nel definire il nuovo assetto della mobilità – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – abbiamo ritenuto opportuno guardare a un arco temporale più ampio, nella consapevolezza che, su materie così complesse, solo intervenendo su lunghi periodi si possono generare veri e propri cambiamenti. Data la portata – in termini di impatto sulla quotidianità e di durata nel tempo – vogliamo avere un quadro chiaro e ragionato sulle conseguenze delle nostre scelte, così da poter adottare quelle più razionali e opportune».

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi