Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

sandonato riparteDichiarazione di Marco Pagliotta, capogruppo in consiglio comunale di San Donato Riparte:

<< Desta grande preoccupazione la notizia, resa pubblica dai sindacati, del probabile e imminente cambio di sede di SNAM, storica azienda sandonatese. A ciò dobbiamo aggiungere le ricorrenti voci di un trasferimento a Milano di Saipem, altra azienda nata all’interno di ENI e da sempre intimamente legata al territorio sandonatese.

E’ dai tempi della giunta Dompè - quando fu illustrato per la prima volta in sala consigliare il progetto del nuovo sesto palazzo uffici - che ENI promette e assicura di voler rimettere la città di San Donato al centro delle proprie strategie di sviluppo, a tutto interesse del gruppo stesso, dei lavoratori e dell’intera comunità sandonatese. E’ da allora che le amministrazioni comunali che nel frattempo si sono succedute hanno sempre dichiarato di avere al centro delle proprie politiche il lavoro e il mantenimento all’interno di San Donato di tutte le società più grandi e importanti, società che hanno intimamente legato il loro sviluppo e la loro immagine alla nostra città. La realtà sembra essere diversa e molto meno positiva.

Noi di San Donato Riparte abbiamo più volte ribadito che l'immobilismo del sindaco attuale e della sua amministrazione avrebbe finito per danneggiarci. Stare alla finestra ad attendere gli eventi non è ciò che i cittadini si aspettano dai propri rappresentanti istituzionali. Ora, purtroppo, i nostri timori rischiano di diventare realtà.

Se le più grandi e iconiche aziende si spostano da San Donato, significa che non si è stati in grado di creare e rinnovare le condizioni favorevoli affinché gruppi imprenditoriali prestigiosi – ENI e tanti altri - si “sentano a casa”, condizione che il sindaco in primis avrebbe dovuto favorire. Non è possibile vivere alla giornata, annaspando e annegando negli eventi e nella burocrazia del palazzo comunale; ciò significa che non si è in grado di offrire alla città piani strategici e operativi, credibili e realizzabili.>>

 

Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi