5stelle sdmNella sua recente lettera aperta alla cittadinanza il Sindaco Checchi motiva la scelta di introdurre massicciamente la sosta a pagamento con la volontà di ridurre sia il traffico in entrata in città, sia l’utilizzo delle auto per gli spostamenti locali dei cittadini sandonatesi 
Scrive il Sindaco a fine lettera che ci vuole un cambiamento di “qualcosa” (Da un Sindaco ci si aspetta concretezza e non qualunquismo, ma purtroppo è scritto così nella sua lettera aperta) per rispondere ad un appello lanciato da Greta Thunberg (invecchiata artificialmente di un anno dal nostro Sindaco: la ragazza ha oggi 16 anni e on 17 come egli scrive) per la salvezza del pianeta. Il Sindaco, crediamo insinui implicitamente che il cambiamento nelle abitudini dei cittadini sandonatesi “indotto” dalle strisce blu possa rispondere effettivamente a ridurre le cause e gli effetti dei cambiamenti climatici.
Lodevoli obiettivi che si scontrano però con un grave difetto: il nesso tra introdurre una sosta a pagamento e la riduzione dei cambiamenti climatici non è dimostrato. Addirittura gli studi scientifici affermano che sono molte le cause che influenzare la qualità dell’aria e che dimostrare eventuali nessi richiedono studi approfonditi su molti fattori quali: fonti di inquinamento, circolazione delle correnti d’aria, eventi microclimatici, pioggia, nebbia, tipo di inquinanti, posizione delle cause dell’inquinamento, temperature dell’aria, per esempio.
 Trovare poi azioni efficaci per ridurre l’inquinamento a livello locale richiede misure validate dell’inquinamento atmosferico stesso in modo da confrontare le variazioni ottenute con le misure sperimentate e dopo prendere decisioni basate sull'evidenza e non sulla “visionarietà” di un opinionista qualunque.
Il M5S di San Donato è consapevole che esiste un gravissimo problema di inquinamento atmosferico nella nostra città e sta da tempo sensibilizzando l’opinione pubblica su questo argomento perché la cattiva aria che respiriamo ci toglie in media 14 mesi di vita, ci fa contrarre più facilmente malattie croniche (cardiopatie, tumori, malattie pneumologiche), causando ai bambini seri problemi respiratori e a tutti un invecchiamento con molta più sofferenza.
Il M5S di San Donato è ben consapevole che le fonti di inquinamento sono in gran parte dovute al traffico della A1, Tangenziale, Paullese, via Emilia, cittadino, ma anche agli aerei che usano l’aeroporto di Linate e al riscaldamento dei fabbricati. 
Abbiamo chiesto e continuiamo a chiedere che vengano installate centraline per misurare l’inquinamento atmosferico a San Donato in modo che si possa avere un approccio scientifico serio per affrontare tale problema. Abbiamo chiesto un serio e continuo impegno da parte del Sindaco per pretendere alle autorità della Città Metropolitana, della Regione e dello Stato di intervenire per prolungare la MM3 almeno fino a Paullo. 
Chiediamo al Sindaco perché non si impegna per difendere la salute dei cittadini, ma spende il suo tempo a dare supporto alla velleitaria idea di fare costruire una città dello sport che porterà molto traffico a San Donato. 
Chiediamo al Sindaco se a lui non sembri di essere palesemente incoerente sul tema traffico e ambiente e a tutti i cittadini se vogliono continuare ad essere amministrati da chi ha così poca considerazione per la loro salute e per le richieste democratiche di tanti cittadini che mostrano da mesi la loro seria e pacifica contrarietà al provvedimento sulla sosta a pagamento.
Chiediamo infine al Sindaco che denunci alle autorità competenti atti gravi quali: il pedinamento delle famiglie di alcuni dei Suoi assessori o il ricevimento di minacce di morte della sua persona. Non denunciare chiaramente, direttamente e pubblicamente un tale clima di terrore non è un comportamento accettabile da parte di nessuno, tanto meno da parte di un Sindaco. Attendiamo pertanto un pronunciamento pubblico al riguardo. Se però tali fatti fossero privi di concreti fondamenti, allora, signor Sindaco smentisca pubblicamente e con chiarezza tali affermazioni perché esse fomentano solo lo scontro sociale e la paura o il terrore. 
Un suo silenzio perdurante su questo argomento alimenterebbe la confusione e questo non è il compito di un Sindaco.
Il M5S condanna nel modo più deciso qualunque forma di violenza.
a questi proposito , cogliamo l'occasione per ringraziare sempre le forze dell'ordine che con tempestività hanno sventato un attacco e salvato tanti poveri bambini innocenti durante il terribile incidente avvenuto lo scorso 20 marzo. 
Vi ringraziamo immensamente!
 
 
Desiree Giuliano
Log in to comment