cuorefratelloNel mondo 8 bambini su 1.000 nascono con una cardiopatia congenita che, se non affrontata con un intervento chirurgico e cure adeguate nei primi anni di vita, rischia di portare alla morte.
In Italia quasi il 90% dei neonati affetti da queste patologie riesce a raggiungere l’età adulta, ma ci sono Paesi nel mondo dove le difficoltà di accesso a un’adeguata assistenza sanitaria e l’impossibilità per molte famiglie di coprire i costi delle cure mediche rendono le cardiopatie infantili una vera urgenza sociale.
Per questo Cuore Fratello onlus organizza ogni anno numerosi viaggi della speranza. Come il prossimo 30 marzo quando verranno accolti a San Donato Milanese quattro bambini originari del Camerun per un’operazione al cuore.
Da qualche mese ci troviamo ad affrontare un’emergenza in Camerun. Sono momenti difficili in questo Paese, a causa dei disordini politici e della guerriglia. Il Cardiac Center di Shisong, nato nel 2009 grazie a una collaborazione tra Cuore Fratello, l’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo e le Suore Terziarie Francescane, fatica a lavorare e per non far venire meno il nostro aiuto umanitario ai bambini malati della zona, è stato finalizzato, insieme all’Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo e Etica|Mundi onlus – MI.DO, un programma per far arrivare i pazienti più gravi a San Donato Milanese.
Al momento le Suore Terziarie Francescane, che coordinano le attività dell’ospedale, si sono dovute spostare nella zona francofona del Paese che risulta più sicura, dove effettuano visite e controlli, ma lo staff del Cardiac Center non è in grado di eseguire operazioni cardiochirurgiche in loco.
Cosi, per Thabo, Akil, Azmera, Eden*, è stato richiesto dai medici di Shisong il trasferimento in Italia, reso possibile grazie alla cooperazione tra Cuore Fratello e Flying Angels Foundation. I piccoli pazienti e le suore che li accompagnano saranno accolti nelle Case di Ospitalità dell’Associazione e i volontari garantiranno un supporto durante tutto il difficile percorso di cura. La fondazione Flying Angels si farà carico di organizzare e finanziare il trasferimento aereo dei pazienti verso il nosocomio di San Donato. Cuore Fratello coprirà i costi legati alle operazioni, all’accoglienza e alla permanenza in Italia.
In un momento in cui il mondo si chiude nei propri confini, per le nostre associazioni è un principio fondamentale fare rete e collaborare per allungare la catena della solidarietà che ci permette di portare l’aiuto necessario ai bambini malati nel mondo.
* per tutelare l’identità dei bambini, i nomi non corrispondono necessariamente a quelli reali.

04313 THABO


ASSOCIAZIONE CUORE FRATELLO ONLUS
Fondata a San Donato Milanese nel 2002 da un gruppo di amici di svariate professionalità e da don Claudio Maggioni, presidente dell’Associazione e all’epoca cappellano del Policlinico San Donato, Cuore Fratello Onlus si impegna concretamente per garantire il diritto alla salute dei più deboli e specialmente dei bambini, con particolare attenzione a quelli cardiopatici dei Paesi in Via di Sviluppo: contribuisce a distanza alle spese per gli interventi e quando questi non sono praticabili nei luoghi d’origine porta i piccoli pazienti in Italia, facendosi carico dei costi delle cure e dell’ospitalità. A oggi sono più di 400 i bambini operati grazie al sostegno dell’associazione, dei quali 290 al Policlinico San Donato di San Donato Milanese.
I piccoli pazienti e i loro familiari sono ospitati nelle Case gestite dall’Associazione insieme a coloro che arrivano da lontano per le cure e non possono permettersi un alloggio; i volontari, sempre presenti anche in ospedale, li accolgono e li seguono fino al momento del ritorno a casa, offrendo sostegno e solidarietà e contribuendo a rendere più umano questo delicato momento.
L’Associazione ha contribuito alla realizzazione di un Centro di Cardiochirurgia in Camerun, di un ambulatorio e di una clinica in Madagascar e di un ambulatorio in Kosovo. Sostiene inoltre l’organizzazione di campi medici in Nepal che permettono di visitare e assistere migliaia di persone ogni anno e di individuare i piccoli cardiopatici che vengono successivamente operati. Ha supportato iniziative a tutela della salute dei bambini anche in Kurdistan Iracheno e ad Haiti.
Nel 2005 Cuore Fratello è stata insignita del Premio Pace Regione Lombardia, nella categoria del voto online.


FLYING ANGELS FOUNDATION
Flying Angels Foundation (FAF) è nata nel 2012 per garantire ai bambini di tutto il mondo affetti da patologie che non possono essere curate nel loro paese, un trasferimento aereo tempestivo verso un ospedale dove ricevere le cure salvavita. Flying Angels finanzia anche i voli delle équipe mediche che vanno ad operare laddove esistano strutture sanitarie sufficientemente attrezzate.
Dal 2012 a oggi, ha collaborato con più di 80 organizzazioni no profit italiane e internazionali aiutando oltre 1.600 bambini di 70 paesi del mondo, 50 Missioni mediche, finanziando più di 2.600 biglietti aerei.

Log in to comment