Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

5stelle sdmA NATALE IL COMUNE DI SAN DONATO REGALA ALTRE "TASSE" Ai cittadini di San Donato Milanese, direttamente o attraverso gli amministratori di condominio, stanno arrivando in questi giorni natalizi lettere chiedendo il pagamento del Canone per l’Occupazione di Spazi ed Aree pubbliche dei passi carrabili.

Si dice essere un canone re-introdotto nel 2013 dalla prima amministrazione Checchi e mai notificato da allora.

Oggi la seconda amministrazione Checchi ci informa che non solo dobbiamo pagare per il 2018, ma che dobbiamo pagare per tutti gli anni che si è “dimenticata” di informarci su tali pagamenti.
Entro il 31 dicembre i cittadini di San Donato dovranno versare i Canoni del 2018 e del 2013 e negli anni successivi, quelli dal 2014 al 2017, oltre a quello dell'anno in corso.

Strana dimenticanza a pensarci bene visto che nel frattempo ci sono state elezioni comunali e di questo salasso neanche l’ombra di notizia durante la campagna elettorale del PD.


La lettera informativa sul nuovo canone fa riferimento ad una deliberazione consigliare dove si elencano tutta una serie di tariffe, tra le quali quella per occupazione del suolo pubblico.
Tali tariffe erano state definite da un regolamento emanato nel 2000, ma del quale non è possibile consultare il testo negli archivi on-line del comune.

La definizione di questo canone non è pertanto tanto abbastanza trasparente o, per meglio dire, non è facilmente verificabile se il regolamento attraverso il qual si vuole fare pagare il canone ai cittadini autorizzi l’amministrazione a fare tale richiesta retroattiva.
È solo nel 2018, infatti, che si emana un nuovo regolamento (esecutivo dal 08/04/2018) nel quale si definisce cosa sia un passo carrabile.
Non potendo avere immediata visione della definizione del precedente regolamento permane il dubbio sulla appropriatezza della richiesta retroattiva del canone.

A supporto di questo dubbio vi è una frase della suddetta lettera informativa che afferma che il “recupero” dell’annualità pregressa non comporta sanzioni in quanto lo Statuto del Contribuente stabilisce che così sia nel suo articolo 10 comma due che dice: ” Non sono irrogate sanzioni ne' richiesti interessi moratori al contribuente, qualora egli si sia conformato a indicazioni contenute in atti dell'amministrazione finanziaria, ancorché successivamente modificate dall'amministrazione medesima, o qualora il suo comportamento risulti posto in essere a seguito di fatti direttamente conseguenti a ritardi, omissioni od errori dell'amministrazione stessa”.

Non ci sarà anche un errore di interpretazione nel ritenere possibile la richiesta di canoni arretrati dei non adeguatamente definiti “passi carrabili”? Una seconda considerazione. La deliberazione del 2013 che ha definito la tariffa per l’occupazione del suolo pubblico era esecutiva dal 22/06/2013, ma avrà il comune il diritto di chiedere canoni per i giorni di quell’anno 2013 durante i quali era in vigore la regolamentazione precedente che non prevedeva alcun canone?
Il comune ha meditato su questo argomento o semplicemente l’avidità natalizia di questa ricca, ma oramai sola e nei fatti poco competente, amministrazione ha prevalso sulla ragionevolezza e sul diritto?

Il Movimento 5 Stelle di San Donato denuncia questo comportamento a dir poco sconsiderato della Giunta Checchi che ancora una volta mostra che essa persevera nell’obiettivo di togliere soldi e risorse ai cittadini, incurante della situazione economica critica che molte famiglie hanno e della necessità che, almeno in alcuni periodi dell’anno, ci sia un po’ di tranquillità e che si possano allora dedicare le risorse alla propria famiglia e non utilizzarle per pagare l’avidità di una amministrazione comunale che commette errori amministrativi ed organizzativi che rischiano di costare milioni alle casse del Comune, come, per esempio, il contenzioso per contratto del Parco Mattei o il progetto del Pratone.

Movimento 5 Stelle San Donato Milanese

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi