Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS SDMIl Comune si è aggiudicato un contributo per realizzare un sistema di videosorveglianza per il monitoraggio dei varchi e di alcuni punti strategici della città

920mila euro dal Ministero degli Interni per garantire la sicurezza in città. San Donato rientra tra i 428 Comuni che si sono visti riconoscere un trasferimento ministeriale per la realizzazione di sistemi di videosorveglianza. Al nostro Comune è stato attribuito il finanziamento del valore più elevato tra tutti quelli concessi.

 Ai 920mila euro del Ministero il Comune sommerà 440mila euro di risorse proprie per realizzare un sistema tecnologico evoluto per il monitoraggio del territorio, ideato per l’utilizzo condiviso con le Forze dell’Ordine centrali e degli Enti limitrofi. Il nuovo apparato è stato progettato per “mettere sotto la lente” i varchi d’ingresso e di uscita e altri punti sensibili della città.

 L’apparato, che sarà realizzato con le più moderne tecnologie di acquisizione video e di trasmissione dati, consentirà di controllare il transito dei veicoli che passeranno (sia in ingresso che in uscita) per la città. Le rilevazioni video potranno essere utilizzate sia “in tempo reale”, per rilevare il passaggio di mezzi rubati o non in regola, e “come archivio”, a supporto delle attività d’indagine svolte dall’autorità giudiziaria. Uno sviluppo futuro del sistema prevederà l’impiego dello stesso nella gestione del traffico nei punti nevralgici della viabilità cittadina.

 I varchi individuati sono 32, distribuiti al confine con Milano, Peschiera Borromeo e San Giuliano, lungo gli assi della Paullese e della via Emilia, in prossimità delle tangenziali, nella zona industriale di via Buozzi, a Poasco, nell’area del terziario di via XXV Aprile e lungo via Fiume Lambro.

 

«Grazie al lavoro di squadra tra Amministratori e tecnici dell’Ente – commenta il Sindaco Andrea Checchi – abbiamo assicurato alla città importanti risorse economiche da utilizzare per il controllo del territorio. Il grosso del lavoro è ancora da realizzare. Data l’importanza, la complessità e la capillarità dell’opera i tempi di realizzazione si svilupperanno sull’arco di un triennio, ma siamo sicuri che lo staff dei tecnici del Comune porterà avanti il lavoro con efficacia come ha fatto in questa prima fase di reperimento dei fondi. Si tratta, insomma, di un grande successo per la nostra città di cui poter oggettivamente andare fieri».

 

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi