Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Macchina taglia la strada, si schianta una moto
È successo in viale Europa. Feriti padre e figlio a bordo di una Suzuki 600. 

L’incidente è avvenuto nella giornata di lunedì intorno alle ore 13.00. Stando alle prime ricostruzioni alla guida della macchina che avrebbe tagliato la strada una 24enne di Vizzolo che non si sarebbe accorta del sopraggiungere della moto.

Sul posto la polizia locale per i rilievi di rito.

 



 

 

Log in to comment

Inviato: 16/01/2014 18:48 da Giorgio Soave #1178
Avatar di Giorgio Soave
Non so se ha un nome. Ma è molto frequentata, specie negli orari di entrata e uscita dalla scuola. Se si aprisse lì un'uscita del parcheggio della banca (un eufemismo, perchè i posti disponibili sono meno di 10, e quasi tutti occupati dalle auto degli impiegati) in quelle ore aumenterebbe la confusione.
Anzi propongo di chiudere quel parcheggio ai non dipendenti, così si evitano gli incidenti causati da chi per entrare travolge le moto in transito.
Il parcheggio esterno alla banca è quasi sempre tutto occupato, perchè i posti rimasti per chi non ha il contrassegno sono pochissimi, e nelle ore di uscita degli scolari si assiste a scene selvagge, perchè chi vuole entrare nel parcheggio a tutti i costi lascia l'auto a ingombrare, perchè l'adorato figlioletto non si bagni e non prenda freddo. Siamo un popolo di anarchici maleducati
Inviato: 16/01/2014 18:31 da Giuseppe Cartegni #1176
Avatar di Giuseppe Cartegni
Poiché non ho voglia di mettermi a strologare sui massimi sistemi, non perché non ve ne sia bisogno, ma solo perché se vogliamo discutere di educazione civica, forse è meglio il forum varie, mi limiterò a suggerire una modesta proposta operativa assai poco costosa.
Se il problema all’origine dell’incidente è l’uscita diretta su via Europa dal passo carraio della banca , forse basterebbe chiedere alla proprietà di chiuderlo per riaprirlo sulla via collaterale. per intenderci dove vi è l’ingresso degli appartamenti che sovrastano la banca. Stessa operatività del parcheggio, ma immissione indiretta sulla via Europa dei veicoli in uscita.
A proposito come si chiama la via collaterale? Via Europa Tris?
Peppo
Inviato: 16/01/2014 09:15 da Luca Isabella #1154
Avatar di Luca Isabella
Roberto,

Il fatto che ciò avvenga dappertutto vuol dire non solo che c'è una predisposizione diffusa a non rispettare le regole di convivenza stradale, ma anche che chi è preposto a controllare il loro rispetto non è capace di farlo.

Personalmente, e non c'è nulla di personale, mi sono stancato di questa "scusa" della mancanza di risorse. Me la sento dire da 20 anni. Nel frattempo abbiamo avuto una tassazione assurda e abbiamo accumulato un debito pubblico stellare. Ancora oggi pago oltre il 60 del frutto del mio lavoro alle casse dello Stato e il debito aumenta giorno dopo giorno. Per cui credo di avere tutto il diritto di pretendere servizi adeguati, anche se non perfetti.

Inoltre, se faccio un veloce conto mentale delle risorse sprecate dall'amministrazione negli ultimi 15 anni per incompetenza o baruffe politiche, solo per quelle che conosco, mi viene pure un conato.

In più, se mi prendo una responsabilità, e relativo stipendio, mi assicuro di avere le risorse per mantenerla. Se non le ho, lascio l'incarico e cerco un altro lavoro.

Secondo me si può fare molto di più per il controllo delle strade a San Donato semplicemente con una migliore organizzazione e una diversa volontà. A parità di risorse. Prova a far fare un monitoraggio orario di dove sono i vigili durante il loro turno per un mese almeno. Avresti la situazione più chiara.
Inviato: 15/01/2014 18:01 da Roberto Tarzia #1149
Avatar di Roberto Tarzia
Purtroppo così avviene dappertutto. Con il mio lavoro giro mezza italia ed è una constatazione che mi tocca fare praticamente in ogni città/regione.
Sono d'accordo che ci vorrebbe maggiore controllo. Altrettanto vero che ci vorrebbero ben altre risorse. San Donato poi dal punto viabilistico stradale è decisamente messa male. Sono stati commessi errori in passato clamorosi.
Si abbia allora il buon senso, contestualmente al legittimo dovere di critica, riconoscere anche i limiti di mezzi che questa e tutte le amministrazioni hanno a disposizione.
Perché poi succede che più diventa repressivo lo strumento, più ci si sente tartassati, schiavizzati (l'ho letto qui sul forum).
Perché piuttosto non si cerca ogni tanto di incoraggiare alcune soluzioni che questa amministrazione può adottare, ma che inevitabilmente rischierebbe l'impopolarità?
Via libertà per esempio.
Mi sembra in un articolo di aver letto di un ipotesi di mettere in ZTL la zona di via libertà.
E' una soluzione a molti problemi.
Sbaglio o nessuno si è pronunciato a favore in questo forum.
Qual'è l'alternativa? Il vigile in pianta stabile?
Inviato: 15/01/2014 17:06 da Luca Isabella #1146
Avatar di Luca Isabella
Non giudico l'episodio perché le cause possono essere molteplici, tra cui anche una semplice fatale distrazione.

Circa invece il totale mancato rispetto del codice della strada nella nostra città, esso è talmente evidente e annoso che è impossibile negarlo.

Chi è preposto al rispetto delle regole? Chi ha la responsabilità? Chi deve essere misurato?

Penso che la risposta sia chiara e non merita nemmeno di essere detta. È evidente che qualcosa non funziona nel sistema di prevenzione e controllo che tutti noi paghiamo.
Inviato: 15/01/2014 15:44 da Barbara Picutti #1145
Avatar di Barbara Picutti
Giorgio Soave ha scritto:
Attenta Barbara, che qui fioccano le querele per diffamazione...

E di grazia, chi avrei diffamato?
Inviato: 15/01/2014 15:27 da Giorgio Soave #1143
Avatar di Giorgio Soave
Attenta Barbara, che qui fioccano le querele per diffamazione...
Inviato: 15/01/2014 14:59 da Filippo Pisoni #1142
Avatar di Filippo Pisoni
Cara Barbara, non posso che essere completamente d'accordo.
Inviato: 15/01/2014 14:49 da Barbara Picutti #1141
Avatar di Barbara Picutti
Filippo Pisoni ha scritto:
[....]
Direi che è più questione di senso civico, o meglio, educazione civica.
[....]
.

Certamente Filippo, per tante ragioni c'e' stata una involuzione sconcertante (non solo nella nostra citta') del senso civico e di quelle che una volta erano normali regole di buona educazione e di convivenza civile.
Fatto salvo cio', e' venuto anche a mancare il normale presidio del territorio. Questo lo noto particolarmente a Milano, ma anche a San Donato.
Se, come dice Giorgio sulla via Europa le auto sono spesso parcheggiate in modo selvaggio (e non solo in Via Europa, basta andare in via Liberta' il sabato mattina per vedere cosa succede), basterebbe iniziare a multare sistematicamente chi contravviene.
Idem per chi sfreccia in bicicletta sui marciapiedi mettendo a repentaglio l'incolumita' dei pedoni, o per quei pedoni che attraversano dove vogliono o camminano in mezzo alla strada.

Si era tanto strombazzato del vigile di quartiere, non solo non l'ho mai visto, ma ho anche l'impressione che i vigili girino per la citta' molto meno di prima.

Mi sbaglio? Puo' darsi e spero di si'.

Dopodiche' se l'Amministrazione si sente criticata e quindi colpita nella propria suscettibilita', pazienza.
Come gia' sostenuto in altri post, basterebbe partire dalle piccole cose e gia' molti percepirebbero il cambiamento.


Ciao
Barbara
Inviato: 15/01/2014 12:53 da Filippo Pisoni #1138
Avatar di Filippo Pisoni
Non mi sembra di aver coinvolto alcuna amministrazione... (ugualmente non comprendo questo improvviso timore/risentimento se si tratta di coinvolgere l'amministrazione).

Direi che è più questione di senso civico, o meglio, educazione civica.
Il riferimento riguarda in questo caso San Donato in quanto - oltre ad essere cittadina piccola in cui determinate evidenze si riscontrano maggiormente (a Milano uno che butta la carta - per quanto egualmente biasimabile - penso venga inserito in un contesto ben più vasto e quindi l'effetto è idealmente diluito) - nel lungo tragitto abituale, mi offre molto frequentemente questo genere di riflessioni e considerazioni rispetto ai pochi metri fatti in Milano per raggiungere il posto di lavoro.
Inviato: 15/01/2014 12:39 da Barbara Picutti #1137
Avatar di Barbara Picutti
Roberto Tarzia ha scritto:
...ed ecco che, con grande nonchalance, anche in questo caso si cerca di appioppare la colpa all'Amministrazione, al Sindaco.....
C'è da scommetterci!

Chiamalo merito, se preferisci ;-)
Inviato: 15/01/2014 12:23 da Roberto Tarzia #1136
Avatar di Roberto Tarzia
...ed ecco che, con grande nonchalance, anche in questo caso si cerca di appioppare la colpa all'Amministrazione, al Sindaco.....
C'è da scommetterci!
Inviato: 15/01/2014 11:50 da Barbara Picutti #1135
Avatar di Barbara Picutti
Filippo Pisoni ha scritto:
Prendendo spunto da questo ennesimo episodio di irresponsabilità, nell'ultimo periodo ho riscontrato un innalzamento preoccupante di anarchia civica.
Nel tratto che percorro quotidianamente verso la M3 (andata e ritorno e quindi anche mattino presto...), incontro sempre più spesso bici sul marciapiede, pedoni (soprattutto ragazzi diretti a scuola o nonne con nipoti in carrozzina) che camminano in mezzo alla strada, auto che parcheggiano fuori da ogni logica o segnalazione orizzontale, veicoli (auto,moto) in contromano, stop/precedenze non rispettate, soste in mezzo alla strada incuranti dell'intralxcio al traffico, persone che gettano ogni genere di oggetto a terra (nonostante la presenza di appositi cestini nelle immediate vicinanze...) e quant'altro possibile.
Anche da parte dei servizi pubblici quali la raccolta rifiuti, dopo il loro passaggio, si ritrovas la strada coperta da carte o residui di quanto prelevato, sparpagliati sul terreno (quasi non disponesere di scope o similari).

Ma cosa sta accadendo?

Filippo, anch'io sto riscontrando quanto affermi.
Sta accadendo che la citta' e' abbandonata a se' stessa,

Ciao
Barbara
Inviato: 15/01/2014 11:31 da Filippo Pisoni #1132
Avatar di Filippo Pisoni
Prendendo spunto da questo ennesimo episodio di irresponsabilità, nell'ultimo periodo ho riscontrato un innalzamento preoccupante di anarchia civica.
Nel tratto che percorro quotidianamente verso la M3 (andata e ritorno e quindi anche mattino presto...), incontro sempre più spesso bici sul marciapiede, pedoni (soprattutto ragazzi diretti a scuola o nonne con nipoti in carrozzina) che camminano in mezzo alla strada, auto che parcheggiano fuori da ogni logica o segnalazione orizzontale, veicoli (auto,moto) in contromano, stop/precedenze non rispettate, soste in mezzo alla strada incuranti dell'intralxcio al traffico, persone che gettano ogni genere di oggetto a terra (nonostante la presenza di appositi cestini nelle immediate vicinanze...) e quant'altro possibile.
Anche da parte dei servizi pubblici quali la raccolta rifiuti, dopo il loro passaggio, si ritrovas la strada coperta da carte o residui di quanto prelevato, sparpagliati sul terreno (quasi non disponesere di scope o similari).

Ma cosa sta accadendo?
Inviato: 15/01/2014 07:24 da Giorgio Soave #1131
Avatar di Giorgio Soave
Il cancello di casa mia è proprio di fronte alla banca. Ogni giorno chi entra e esce dal cancello deve fare i conti con auto parcheggiate quasi in mezzo alla strada e auto in manovra che entrano ed escono dal parcheggio della banca, interferendo col notevole traffico di via Europa.
Quella banca è in posizione infelice e andrebbe rimessa nella vecchia posizione all'inizio di via Pascoli

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi