Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

CS SDML’intervento segue l’indagine realizzata nelle scorse settimane in tutte le aree gioco della città: 266 gli alberi analizzati. Altre 6 saranno rimosse, in quanto ormai morte

Prima le indagini, poi gli interventi necessari. La sicurezza per i parchi gioco è uno dei requisiti irrinunciabili. Per questo, mentre proseguono gli interventi di manutenzione delle strutture ludiche (chiusi da pochi giorni i “ritocchi” in via Ambrosoli, i tecnici a breve saranno al lavoro al Puglisi di via Europa/Maritano), nel corso della settimana gli operai del verde dovranno procedere alla rimozione di 5 piante ritenute pericolose.

L’intervento è reso necessario dalle risultanze delle indagini effettuate nelle scorse settimane su 266 piante distribuite in tutte le aree gioco cittadine. I controlli – realizzati con il metodo Vta (visual tree assessment), sistema che miscela analisi visuali a eventuali approfondimenti strumentali – ha evidenziato la presenza di 5 alberi pericolosi (classificati in classe di D, ovvero in classe di rischio estremo). Nel dettaglio, le piante che saranno abbattute sono un acero e tre abeti del parco di via Rodari e un ciliegio in via Pertini. Dai controlli sul patrimonio arboreo dei parchi giochi, inoltre, sono risultate anche 6 piante ormai decedute che saranno rimosse al pari di quelle a rischio caduta. Si trovano tutte nel quartiere di Poasco e sono: un salice piangente (in via Pertini), tre ciliegi e un piros (nei pressi del Polifunzionale) e un’altra essenza deperita e non più identificabile in via Berlinguer.

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi