Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

SAN DONATO MILANESE MERITA UNA POLITICA RAZIONALE DELLA MOBILITÀ
Il Movimento 5 Stelle di San Donato Milanese è convinto che sia indispensabile e urgente mettere in atto un piano coerente di modifiche alle modalità con cui l’amministrazione del comune di San Donato oggi imposta e gestisce la mobilità: stiamo infatti respirando da troppi anni una delle arie più inquinate d’Europa.

La deliberazione della Giunta sul Piano della Sosta del 19/04/2016 esponeva una serie di azioni da introdurre per migliorare la situazione della sosta a SanDonato, tra le altre comprendevano: l’eventuale 1 aumento del numero di posti sosta, la posa in opera di dispositivi di informazione per fare conoscere e 2 monitorare in tempo reale la disponibilità dei parcheggi e altre iniziative necessarie a programmare consapevolmente futuri interventi. Il Piano prevedeva anche di sperimentare cambiamenti nelle zone a disco orario e solo DOPO avere valutato gli effetti conseguenti decidere se introdurre i parcheggi a 3 pagamento. Studi precedenti commissionati dal Comune al Centro Studi PIM (lo stesso che ha scritto il Piano Sosta della delibera) sottolineavano l’importanza di coinvolgere i cittadini rendendoli consapevoli e 4 responsabili PRIMA di ogni decisione in merito, comunicando loro i risultati dei monitoraggi eseguiti .


Il 1 marzo 2018 la Giunta invece ha approvato una delibera per introdurre la sosta a pagamento, senza pre-informare la cittadinanza e soprattutto senza illustrare quali cambiamenti e quali rilevamenti fossero stati fatti in ottemperanza della delibera del 2016, e quali fossero stati i risultati ottenuti, in termini di mobilità, sosta e miglioramento della qualità dell’aria. A nulla sono serviti i consigli ed i suggerimenti riportati nei loro stessi studi sul coinvolgimento PREVENTIVO e sul rispetto dei cittadini!
Notiamo inoltre che il contenuto della delibere del 2016 e 2018 è limitato al piano sosta e che il Piano solo indirettamente accenna agli effetti che le modifiche potrebbero comportare per l’ambiente.


1“Eventuale individuazione di nuove aree di sosta negli ambiti prossimi al centro, anche mediante la riorganizzazione delle sedi stradali.” Piano Sosta del Centro Studi PIM pag. 39
2“Migliorare l’informazione e l’indirizzamento dell’utenza per quanto riguarda la regolamentazione della sosta, la localizzazione dei parcheggi e la disponibilità dei posti auto”. IBID pag.39,
3“Nel caso in cui la rimodulazione degli spazi di sosta regolamentati attraverso il disco orario non generasse gli effetti desiderati, ne la risoluzione delle criticità/problematicità presenti, il passo successivo richiede la progressiva introduzione della sosta a pagamento” IBID pag. 45.
4“Documento di Indirizzo per le politiche di mobilità sostenibile Quadro strategico di riferimento”, settembre 2015, Cap 5. “Documento di indirizzo per le politiche di mobilità sostenibile scenario programmatico”, novembre 2015, Cap. 6.


Movimento 5 Stelle - San Donato Milanese
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi