Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

DAL PIANO SOSTA A NUOVE POLITICHE DI MOBILITA’:
LE PROPOSTE DI SAN DONATO RIPARTE FANNO BRECCIA NELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
San Donato Riparte è a favore delle strisce blu in città, ma ha chiesto in queste mesi a sindaco e Giunta più coraggio e determinazione nelle scelte a favore della mobilità sostenibile. Apprendiamo con soddisfazione dell’accoglimento di alcune nostre importanti proposte.


SAN DONATO MILANESE – Prima una serata pubblica di confronto e approfondimento sui temi della mobilità sostenibile, gestione della sosta e politiche virtuose per una città più vivibile; poi la diffusione alle autorità locali del materiale prodotto per l’evento pubblico; infine, un documento ufficiale, depositato dal nostro consigliere comunale Marco Pagliotta, di osservazioni e proposte sul Piano Sosta 2018 deliberato a marzo dalla Giunta di San Donato.
Sono questi i contributi, concreti e propositivi, che il gruppo civico San Donato Riparte ha elaborato e messo a disposizione della città. Il documento, contenente un giudizio sostanzialmente positivo sul provvedimento n.35/2018 della Giunta Comunale, ne chiedeva al contempo un miglioramento puntuale su alcuni importanti aspetti.

Ora è arrivata comunicazione via social da parte del PD - prima forza di governo a San Donato - dell’approvazione in Giunta del provvedimento finale che permetterà di dare attuazione al nuovo Piano Sosta a partire da settembre. Dalle informazioni circolate in questi giorni, molte nostre proposte sono state accolte, in particolare l’introduzione di un primo pass gratuito per i residenti sprovvisti di box e la soppressione della tariffa annuale per residenti (400€) e non residenti (600€).


“Ci siamo schierati fin dall’inizio con grande responsabilità e spirito costruttivo a favore di una mobilità nuova a San Donato.” – dichiara Marco Pagliotta– “Molte forze di opposizione hanno preferito cavalcare la protesta, schierandosi di fatto per mantenere lo status quo. Noi abbiamo sfidato nel merito la maggioranza che sostiene il sindaco Checchi, appoggiando una scelta necessaria, la regolazione di un bene finito quale è il suolo pubblico, chiedendo miglioramenti ed esortando a fare molto di più per favorire politiche di mobility management innovative ed efficaci in città. Questo è il nostro modo di intendere il ruolo di minoranza consigliare”.

Grazie a San Donato Riparte, la nostra città avrà un Piano Sosta equo ed efficace. Lo consideriamo un primo passo per scoraggiare la sosta parassitaria e un utilizzo esagerato dell’auto privata. Proseguiremo in questa direzione, verificando innanzitutto che vi sia un utilizzo vincolato di tutti gli introiti che confluiranno nelle casse comunali derivanti da politiche di tariffazione della sosta.

I cittadini devono sapere e poter verificare che le strisce blu e i pass auto non sono adottati per far cassa ma, ad esempio, per potenziare l’offerta di trasporto pubblico e avviare campagne di comunicazione e informazione a favore del’utilizzo della bicicletta in ambito urbano.

La strada per la mobilità sostenibile passa per San Donato_SDRiparte



Per informazioni:
Tiziana Mezzina – Gruppo Comunicazione di San Donato Riparte
cell.: 338 3159064 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi