Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

PaullesePaulleseLa Provincia di Milano ha approvato la riqualificazione del secondo lotto della ex SS 415, nel tratto compreso tra l'incrocio con la SP 39 Cerca (in Comune di Settala) fino all’intersezione con la TEM.

Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando di gara per l'esecuzione dei lavori. Il progetto prevedrà la realizzazione di due corsie per senso di marcia, di due svincoli a livelli sfalsati a Paullo-Conterico e Settala e di un nuovo ponte sul canale Muzza. Tra le opere complementari è prevista inoltre l'esecuzione di una contro strada, che consentirà l'accesso a tutti i frontisti e in particolare ai fondi agricoli. «Il secondo lotto della riqualificazione della Paullese è un progetto estremamente importante e molto atteso – ha commentato Giovanni De Nicola, assessore provinciale alla Mobilità - che permetterà ai cittadini di risolvere i problemi di mobilità che da tempo affliggono il tratto stradale. Nei primi mesi del 2014, inoltre, divenendo disponibili le risorse economiche necessarie, verrà approvato il progetto definitivo relativo al superamento delle intersezioni semaforiche di San Donato Milanese».

Log in to comment

Inviato: 13/01/2014 13:54 da Roberto Gambetti #1111
Avatar di Roberto Gambetti
Giorgio, capsico le Tue "obiezioni" , se un sttopasso è costruito in modo adeguato nella Provincia di Milano ve ne sono a decine non dovrebbero mai allagarsi, nel nostro caso sarebbe l'ideale come quello costruito a Pantigliate . lo spazio necessario sarebbe +/- identitico , probailmente i sovrapasso e meno costoso e più facile da realizzare ?
Il sopasso che "sogno" in realtà è l'interramento della SPaulese da Via Moro a Via Gela .......ho paura che i costi sarebbero esorbitanti.
Come abbiamo scritto più volti tutti concordiamo che si "inrtervenga" in tempi brevi
Saluti
Inviato: 10/01/2014 18:06 da Giorgio Soave #1066
Avatar di Giorgio Soave
>ho la senzazione che dei ponti rischirebbero di entrare nelle fnestre di Via Moro/Spilamberto

Non credo, se i sovrapassi passano sopra le vie di sbocco.
Dall'altra parte della Paullese c'è tutto lo spazio per le curve necessarie a creare quel percorso.
Non mi piacciono i sottopassi in generale, anche per la facilità con cui si riempiono d'acqua nel caso di forti piogge. Sì lo so, si possono prevedere delle pompe, ma poi ricevono poca manutenzione e dopo qualche anno possono fare cilecca.
Ma se un sottopasso può funzionare meglio, mi va bene. Comunque lo spazio che occuperebbero gli svincoli sulla via di uscita sarebbe più o meno lo stesso di un sovrappasso.
Inviato: 10/01/2014 13:30 da Roberto Gambetti #1060
Avatar di Roberto Gambetti
Giorgio, ho segnalato il sottopasso di Monza perchè e proprio il simbolo di come nel nostro paese sia complicato reallizare delle infrastrutture, pensa a quei cittadini che hanno dovuto attedere 20 anni ......
Non sono un tecnico ma ho la senzazione che dei ponti rischirebbero di entrare nelle fnestre di Via Moro/Spilamberto, un sottopasso "stile" Monza , unirebbe/valorizzerebbe l'aree di Metanopli/Bolgiano con l'area della Metro....... concordo sul fatto che è necessario intervenire "in tempi rapidi".
Saluti
Inviato: 10/01/2014 12:47 da Giorgio Soave #1053
Avatar di Giorgio Soave
Roberto Gambetti ha scritto:
il sottopasso a Monza sulla SP 38 è fantastico ........se sono stati costruiti dei sottopoassi a Peschiera e Pantigliate ..........perchè non a SDM ? perchè non procedere almeno alla " mini tangenzaile" dalla Galleria Borromee a SDM (in parte già costruita e chiusa)
Il tunnel di Monza ci sono voluti 20 anni per farlo; Ce ne vorranno altrettanti per fare un sottopasso della Paullese ? Spero di no.
E poi perchè un sottopasso ? Non sarebbe meglio un sovrappasso per cui c'è meno bisogno di scavare ? Parlo da profano.
Inviato: 09/01/2014 18:40 da Roberto Gambetti #1047
Avatar di Roberto Gambetti
Mirco, come Tu scrivi mi auguro che sia arrivato il momento e la volontà di risolvere il problema , ho sempre espresso la mia perpelssità/contrarietà in qualità di cittadino di SDM sul fatto che non si fosse interveuti nel tratto della Paulese in territorio SDM è che la Metroplitana non fosse stata prolungata almeno fino a Peschiera Borromeo., (fregiandoci con il nome del capolinea, rovinando la mia Via Caviaga ! )con fermata nell'area del Policlinico ....da tempo siamo in una morsa insopportabile.
La mia speranza e fiducia è che in altre aree metroplitane Milanesi si è intervuto in modo egregio, mi riferisco per esempio all'eree di nord di Milano , il sottopasso a Monza sulla SP 38 è fantastico ........se sono stati costruiti dei sottopoassi a Peschiera e Pantigliate ..........perchè non a SDM ? perchè non procedere almeno alla " mini tangenzaile" dalla Galleria Borromee a SDM (in parte già costruita e chiusa) Mattei aveva previsto un congiugimento tra Via Emilia e SS Paulese, sic ! non gioverebbe anche alla COOP ? qui di lavoro ce ne a volontà....
Saluti
Inviato: 08/01/2014 18:50 da Mirco Rainoldi #1025
Avatar di Mirco Rainoldi
Giorgio Soave ha scritto:
>
Prima devono arrivare le risorse economiche, poi verrà approvato il progetto e poi bisognerà avere tutte le autorizzazioni, dallo Stato e dalla Regione e dalla Provincia e dall'ANAS e dalle Belle Arti e dai sindaci e assessori coinvolti e chissà da chi altro. E poi iniziaranno i lavori. Campa caval...

Giorgio a mio parere dovrebbe succedere esattamente il contrario: prima si predispongono i possibili progetti con relativi costi, benefici e si imposta una prima ipotesi di piano finanziario, poi si sottopongono i progetti alternativi ai vari interlocutori interessati che discutono e concordano per la soluzione più idonea ed infine si impegnano i fondi per passare poi alla fase attuativa. Per cui un'idea di massima su quello che si vorrebbe fare dovrebbe già esserci. Oltretutto i soldi sono sempre quelli messi a disposizione dai costruttori della Galleria Borromea. Quello che è mancato sinora mi pare sia la volontà di risolvere veramente il problema.
Inviato: 08/01/2014 15:41 da Giorgio Soave #1023
Avatar di Giorgio Soave
>"Nei primi mesi del 2014, inoltre, divenendo disponibili le risorse economiche necessarie, verrà approvato il progetto definitivo relativo al superamento delle intersezioni semaforiche di San Donato Milanese".

Prima devono arrivare le risorse economiche, poi verrà approvato il progetto e poi bisognerà avere tutte le autorizzazioni, dallo Stato e dalla Regione e dalla Provincia e dall'ANAS e dalle Belle Arti e dai sindaci e assessori coinvolti e chissà da chi altro. E poi iniziaranno i lavori. Campa caval...
Inviato: 08/01/2014 15:05 da Mirco Rainoldi #1022
Avatar di Mirco Rainoldi
Giuseppe Cartegni ha scritto:
Poiché il progetto “definitivo”coinvolgerà necessariamente il territorio di SDM, in comune qualcuno dovrebbe saperne qualcosa. Sarebbe cosa gradita conoscerne i dettagli. Oppure deve essere una sorpresa da farci trovare nel uovo di Pasqua? A meno che non sia uno scherzo di carnevale
Peppo

Hai perfettamente ragione Peppo. Mi auguro che su questo argomento, contrariamente a quanto sta succedendo su strisce blu, antenna di Via Sanguinetti, Guardia Medica ecc. ecc, si abbia il buon gusto di informare in anticipo i cittadini su cosa bolle in pentola.
Inviato: 08/01/2014 14:51 da Giuseppe Cartegni #1020
Avatar di Giuseppe Cartegni
Poiché il progetto “definitivo”coinvolgerà necessariamente il territorio di SDM, in comune qualcuno dovrebbe saperne qualcosa. Sarebbe cosa gradita conoscerne i dettagli. Oppure deve essere una sorpresa da farci trovare nel uovo di Pasqua? A meno che non sia uno scherzo di carnevale
Peppo
Inviato: 08/01/2014 13:15 da Mirco Rainoldi #1017
Avatar di Mirco Rainoldi
La Saga della Paullese continua: (De Nicola) "Nei primi mesi del 2014, inoltre, divenendo disponibili le risorse economiche necessarie, verrà approvato il progetto definitivo relativo al superamento delle intersezioni semaforiche di San Donato Milanese".
Chissà se dopo i tiramolla degli ultimi anni e la buffonata dei semafori sempreverdi questa volta i soldi siano veramente disponibili. Chi vivrà vedrà !

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi