Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Saranno tre gli appuntamenti in città per ricordare il fondatore di Metanopoli nel 55esimo anniversario della scomparsa

A 55 anni dalla scomparsa, San Donato ne ricorda il genio e le gesta. Fu l’industriale Enrico Mattei a trasformare, negli anni ’50-’60, la città nel centro direzionale di Eni per la disponibilità di terreni agricoli e la posizione strategica (all’incrocio tra via Emilia, Autostrada del Sole e linea ferroviaria). Il 27 ottobre 1962, Mattei scomparse prematuramente a 55 anni in un misterioso incidente aereo nei pressi di Bascapè. In suffragio del fondatore di Metanopoli, San Donato organizza venerdì 27 ottobre tre eventi istituzionali.  
Alle 8.30, nella Chiesa di Santa Barbara, sarà celebrata la Santa Messa. A seguire, un corteo si muoverà in direzione del Primo palazzo Eni dove sarà depositata una corona di fiori ai piedi del busto di Mattei. Quanti vorranno, potranno poi raggiungere il sacrario di Bascapè con un pullman messo a disposizione da Apve.
 
Nel pomeriggio, alle 17, la Sala Consiliare ospiterà la tavola rotonda Mattei e la cultura: letteratura, urbanistica e architettura industriale. A moderare l’incontro sarà Lucia Nardi, responsabile iniziative culturali Eni, mentre tra i relatori parteciperanno: Alessandro Balducci, professore del Politecnico di Milano, Antonia Broglia, presidente del Circolo Giacomo Leopardi e il regista e ingegnere Davide Maffei. Al termine della tavola rotonda si darà spazio alla musica con il Duo Lorenzini-Ilari (voce e chitarra) e a seguire sarà allestito un rinfresco.
 
In serata, alle 21, ci si sposterà in Cascina Roma, per la conferenza Mattei e la cultura: arti figurative, le mostre e collezioni pittoriche Eni. Relatrice dell’incontro, la professoressa Anna Torterolo dell’Accademia di Brera. La serata sarà anche l’occasione per visitare la mostra dedicata all’“ingegnere” con quadri della sua collezione personale, riproduzioni fotografiche di capolavori della Collezione Eni e cornici con francobolli dedicati a Mattei e all’azienda energetica.
 
«La cultura e le opere di Enrico Mattei – afferma il Sindaco Andrea Checchi – vivono anche nei luoghi e lungo le strade della nostra città. Nel 55esimo anniversario della scomparsa, tra momenti religiosi, istituzionali e intrattenimento, ripercorreremo le tappe della storia personale dell’ingegnere, che è strettamente legata alla storia e alla crescita di San Donato. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare».
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi