Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Domani la Magnolia di piazza Tevere sarà trapiantata nell’area verde di via Volturno. “Trasferiti” anche due Ginkgo biloba e un Abete

Lprima a “trasferirsi” sarà la Magnolia di piazza Tevere. Toccherà poi ai due Ginkgo biloba di via Maritano e all’Abete del Parco Mattei. Domani ripartono, dopo i primi interventi dello scorso aprile, i grandi trapianti di alcuni esemplari presenti in città. La Magnolia sarà spostata nell’area verde di via Volturno, che diventerà anche la nuova “casa” dei due Ginkgo biloba di via Maritano. L’Abete del Parco Mattei, invece, traslocherà solo di pochi metri, nei pressi degli spalti della pista di atletica.  
L’intervento a Certosa è reso necessario per l’ampliamento del trasporto pubblico, richiesto dagli stessi cittadini, e assicura un’ottimale qualità di vita della pianta in un momento in cui la città è alle battute finali per i lavori del progetto Certosa 30 e lode. Un grande cantiere che già prima dell’estate, in fase di avvio dei lavori, aveva richiesto lo spostamento di alcuni alberi da via Ticino e Olona nell’ampliato giardino della scuola di via Greppi e nella riqualificata area verde di via Volturno.
 
A eseguire le operazioni di trapianto saranno gli operai della Floricoltura San Donato (attuale gestore del servizio di cura del verde cittadino) con il supporto di un’apposita macchina che eseguirà lo scavo e il riposizionamento degli alberi.
 
«Il “capitale” arboreo si modifica e cresce con la città – dichiara l’Assessore all’ecologia Chiara Papetti –. Tutti gli interventi sulle piante realizzati da aprile a oggi, per tradurre in realtà Certosa 30 e lode, hanno dato i risultati sperati. Gli esemplari, tra cui Cedri, Tigli e Carpini, riposizionati all’interno del quartiere prima dell’estate, godono di piena salute. Ciò, nonostante le condizioni climatiche estive abbiano messo a dura prova la vitalità di radici, fusti e chiome a causa delle alte temperature e della siccità. L’Amministrazione è da sempre attenta alla salvaguardia e all’incremento della biodiversità nel nostro territorio».
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi