Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

520 sandonatesi hanno cenato insieme sotto le stelle consentendo di raccogliere 4.490 euro che saranno devoluti in beneficenza

Una tavolata lunga 115 metri con oltre 500 commensali. È l’immagine della Cena sotto le stelle, tenutasi sabato sera in via Libertà. La terza edizione dell’appuntamento di fine estate che miscela solidarietà e socialità ha consentito di raccogliere 4.490 euro che saranno devoluti in beneficenza. 
 
A sedersi a tavola lungo via Libertà sono stati 520 sandonatesi di tutte le età. A partire dai bambini: ben 85, gli ospiti under 12. A garantire la buona riuscita dell’evento è stato l’affiatato team composto da volontari della Croce Rossa edellaProtezione Civile, Amministratori locali, dipendenti del Comune, staff di Elior (gestore del servizio di refezione scolastica che ha offerto interamente i pasti serviti), ragazzi dello Sprar e commercianti.  Di questi ultimi, alcuni hanno partecipato attivamente all’organizzazione, fornendo cibo e assistenza: Bar Aurora, Bar d’Angolo, Gelateria San Giuda, Gran Forno Zanaletti, La Vineria del Vin Bon, Meriggi gastronomica, Panificio Salvatori, Trefor club. Altri, coordinati dai titolari di Capriccio, hanno sostenuto l’iniziativa corale contribuendo all’obiettivo della serata (raccolta di fondi) con una colletta: Amplifon, Arte Orafa, Autoscuola Sud, Beauty’s Angels, Brand Collection, Edicola Cartolibreria, Gastronomia PastiAmo, Gerry’s Cafè, Ice & Life, Jean Claude Beguine, La Peonia, L’Angolo di Matilda, Lavanderia Rossella, Mariani Fotocolor, Melai, Muovicasa Agenzia Immobiliare, Ottica San Donato, Pasticceria Treu, Rebughini Calzature, Sabi Abbigliamento, Stella Sanitaria Ortopedia, Unica, Zig Zag, Zucchero e Cotone.
 
I fondi raccolti, nei prossimi giorni, saranno inviati ai volontari dell’Anfass Sibillini onlus per la costruzione della Casa del cuore, a San Ginesio (in provincia di Macerata), una struttura antisismica destinata a ospitare ragazzi con disabilità rimasti orfani, progetto di alto valore sociale.
 
«Nel presentare l’iniziativa – commenta il Sindaco Andrea Checchi – avevo espresso l’auspicio di superare l’ottimo risultato dello scorso anno, sperando nella presenza di 500 persone. Siamo andati ben oltre alle più rosee aspettative riunendo a tavola sandonatesi generosi e desiderosi di passare una bella serata in compagnia. A tutti loro va il ringraziamento dell’Amministrazione che ha un debito di riconoscenza verso le tantissime persone che si sono spese senza riserve per organizzare questa bellissima serata. Grazie all’impegno di tutti – commensali e organizzatori – potremo dare un piccolo sostegno a chi, pur affrontando situazioni di forte disagio e difficoltà e operando in zone martoriate dal terremoto, dedica la propria attenzione verso i più deboli». 
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi