Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Lunedì 11 settembre nello stadio di via Caviaga inizieranno i lavori per il rifacimento dell’anello dedicato all’atletica

Fessurata, dal fondo irregolare, color arancio sbiadito e, soprattutto, non omologabile dalla Fidal. La pista del Parco Enrico Mattei dimostra tutti i suoi anni, come ben sanno gli atleti che la calcano quotidianamente. Questa desolante realtà, presto sarà un antico ricordo. Il manto realizzato negli anni Novanta del secolo scorso è pronto a lasciare il posto a un nuovo fondo che sarà pronto, salvo imprevisti, entro la fine dell’anno. L’inizio dei lavori sull’anello dello stadio di via Caviaga è fissato per lunedì 11 settembre.  
La nuova pista – la cui installazione richiederà tre mesi di lavori e un investimento di poco inferiore ai 600mila euro – sarà realizzata in terpolimero, materiale antisdrucciolo, antiriflesso e in grado di resistere all’azione meccanica delle scarpette chiodate. Il classico color arancio lascerà spazio al blu, scelta di carattere non tanto estetico, quanto pratico. Tale tinta, infatti, garantisce una maggior difesa rispetto agli agenti atmosferici, a partire dai raggi uv. La nuova pista – sempre a 6 corsie – sarà dotata di tutti gli attuali “accessori”: rampa e fossa per il salto in lungo e per il triplo, pedane per i salti in alto e con l’asta e spazi per il lancio del peso e del giavellotto.
 
Le novità riguarderanno il rettilineo che, rispetto all’attuale, sarà allungato di 4 metri ai fini dell’omologazione per ospitare le gare dei 110 metri a ostacoli e l’aggiunta di quattro corsie d’allenamento. Queste ultime consisteranno in un rettilineo di circa centro metri al termine del quale vi sarà anche una fossa per i salti. Tale novità consentirà di preservare la zona di partenza della pista, in passato molto più utilizzata e usurata rispetto al resto dell’anello, in quanto maggiormente utilizzata in fase di allenamento.
 
«Per il Parco Mattei – dichiara il Sindaco Andrea Checchi – si apre una nuova epoca. Con questa opera il Comune torna a investire importanti risorse sul comparto dell’atletica, mentre il futuro gestore del settore natatorio e del fitness sta pianificando interventi ingenti su quelli che saranno i propri ambiti di competenza. L’obiettivo è restituire ai sandonatesi quella che da oltre mezzo secolo rappresenta un’eccellenza cittadina, un gradevole luogo dove incontrarsi e praticare sport ai massimi livelli».
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi