Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Per il ballottaggio di domenica 25 giugno abbiamo deciso di non schierarci con nessuno.
Il buon risultato dell'11 giugno scorso ha rafforzato la nostra voglia di cambiamento, di politica pulita e trasparente, di azioni concrete per far ripartire San Donato.
Sono stati davvero tanti i sandonatesi che ci hanno sostenuto; a loro va il nostro
più sincero ringraziamento.
  
San Donato Milanese, 23 giugno 2017 - Mancano poche ore al ballottaggio tra i candidati Andrea Checchi e Cesare Loris Mannucci; ballottaggio a cui siamo chiamati per decidere il sindaco e la coalizione che governeranno nei prossimi cinque anni la nostra città.
A primo turno concluso, ci siamo presi alcuni giorni di riposo e abbiamo utilizzato il tempo e le energie a disposizione per analizzare i dati ufficiali, ascoltare i tanti cittadini che hanno voluto parlare con noi e confrontarci all'interno della neonata compagine civica San Donato Riparte.
Ecco ora alcuni commenti e riflessioni, con l'intento principale di guardare al futuro e continuare sulla strada che abbiamo intrapreso per un'amministrazione innovativa, incisiva, attenta ai bisogni delle persone e in grado di esercitare un ruolo guida di forte impatto ed efficacia. Come detto, al ballottaggio vanno il sindaco uscente del PD Andrea Checchi (48,9%) e il candidato del centro-destra Cesare Loris Mannucci (19,6%). Il nostro candidato,Marco Menichetti, ha ricevuto il sostegno di 840 sandonatesi, pari al 6,4% dei voti, ottenendo un buon risultato e collocandosi al quarto posto nella competizione tra i candidati sindaco.E' un risultato per nulla scontato, ottenuto in pochi mesi di costante e costruttivo lavoro portato avanti con i cittadini, tra i commercianti e il tessuto economico-produttivo cittadino, in mezzo alle associazioni, facendosi portatori di proposte e, laddove necessario, di critiche e denunce sempre costruttive e sempre volte a risolvere i problemi e a cogliere nuove opportunità.
Il buon risultato è confermato - se non addirittura rafforzato - da quanto raccolto da San Donato Riparte, capace di partire da zero all'inizio dell'anno per raggiungere quasi il 6,5% di consensi tra le dodici liste che si sono sottoposte al giudizio elettorale. Anche se staccando di pochissimo altre formazioni,siamo la quarta forza politica a San Donato; la prima lista civica in assoluto. Tutti assieme, i nostri candidati consiglieri hanno raccolto un cospicuo numero di preferenze, a testimonianza del fatto che, laddove conosciuti e quando siamo stati in grado di entrare in contatto diretto con gli elettori, questi hanno espresso un significativo consenso nei nostri confronti. Nel centro città abbiamo registrato un consenso anche superiore al 10%, con la punta dipiù del 16% nella sezione n. 11 di via Europa.
Il risultato sarebbe potuto essere anche migliore, se fossimo riusciti ad essere più presenti e maggiormente riconoscibili in alcune zone della città dove - in particolare via Di Vittorio e Poasco - non siamo ancora radicati.
Di particolare interesse è il fatto che le sezioni in cui si è registrata una maggiore affluenza (ancora una volta la n. 11 avanti a tutte) sono anche quelle in cui la nostra proposta politica è stata maggiormente apprezzata. E' un segnale di come il nostro candidato sindaco e la nostra lista civica siano riusciti a suscitare interesse e coinvolgere cittadini che, probabilmente, sarebbero stati a casa, andando a ingrossare l'enorme numero di non votanti che per la prima volta abbiamo registrato in una competizione amministrativa locale.
Ci è stato chiesto come ci porremo di fronte allascelta secca del ballottaggio di domenica prossima. Abbiamo deciso di non schierarci a fianco di nessuno.Crediamo infatti che le nostre proposte, le nostre storie e il nostro modo di vedere e interpretare l'impegno civico e politico a favore della città siano distanti da quanto rappresentano oggi i due schieramenti che si contendono il ruolo più alto dell'amministrazione cittadina.Noi proseguiamo sulla nostra strada, disponibili al dialogo e a un confronto sereno e costruttivo con tutti, tenendo fede ai nostri ideali e mantenendo salde le priorità di intervento che abbiamo individuato. 
Ora ci aspetta tanto lavoro. Consolideremo le attività della nostra associazione e della nostra lista civica, puntando - come abbiamo fatto in questi mesi - su formazione, eventi informativi e di approfondimento e sulla costante proposizione di progetti e idee che riterremo validi per far ripartire San Donato. Crediamo davvero nel completo rilancio del Parco Mattei, nella difesa del nostro consultorio, nella nascita di grandi parchi urbani sul Pratone, sulla Campagnetta di via Di Vittorio e al confine tra San Donato e San Giuliano; pensiamo sia necessario sostenere il commercio di vicinato; seguiremo costantemente l'attività dell'amministrazione comunale, sollecitando la creazione di nuovi posti di lavoro e l'avvio di nuovi progetti a sostegno dei cittadini più deboli e svantaggiati. Chiederemo una mobilità sostenibile e accessibile a tutti e faremo proposte per porre il Comune al centro di una rete tra scuole, famiglie e istituzioni.
 
  
 
www.marcomenichettisindaco.it
www.sandonatoriparte.it
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi