Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Il capitolo relativo alla sicurezza costituisce parte fondamentale del Programma che la Lista Civica L'Altra San Donato propone in vista delle Elezioni di Domenica 11 Giugno 2017.
 
Cominciamo a precisare che non vogliamo creare allarmismi strumentali come stanno tentando di fare altri gruppi politici. Non è il nostro stile. San Donato, fortunatamente, è ancora una città molto più tranquilla e sicura rispetto a tante altre realtà.
Tuttavia è innegabile che negli ultimi anni diversi episodi di criminalità hanno progressivamente intaccato il senso di sicurezza dei cittadini.
Serve quindi una risposta ferma e decisa per ridare fiducia alle persone e mostrare che chi Governa è attento al problema e sta cercando di adottare contromisure adeguate ed efficaci.  
La nostra proposta si compone di 4 punti cardini:
 
1 - VIGILANZA PRIVATA NELLE STRADE DURANTE LE ORE NOTTURNE
Le persone devono sentirsi sicure in strada.
Le Forze dell'Ordine presenti sul nostro territorio non sono sufficienti ad effettuare un controllo costante, soprattutto nelle ore notturne.
Non è possibile assumere nuovo personale e non è sempre possibile estendere e organizzare i turni di servizio.
 
Prendendo spunto da quanto fatto in altri Comuni, la nostra proposta è quella di affidare il pattugliamento della città nelle ore notturne (tra la mezzanotte e le 6 del mattino) ad uno o più servizi di vigilanza privati convenzionati con il Comune. 
Questo servizio farà da supporto alle Forze dell'Ordine e costituirà un deterrente a possibili atti criminali nelle strade.
 
2 - TELECAMERE E SERVIZIO DI VIGILANZA NEI CONDOMINI
Le persone devono sentirsi sicure nelle proprie case.
In questi ultimi anni il numero di furti negli appartamenti, nei box e nelle cantine è aumentato in maniera preoccupante.
Spesso i Condomini vorrebbero installare telecamere di sorveglianza, ma vengono scoraggiati dal costo dell'intervento.
 
La nostra proposta è quella di creare una convenzione comunale che permetta a tutti i Condomini che vorranno aderire, di installare telecamere di sicurezza a prezzi agevolati e scontati.
 
Inoltre, sempre a prezzo convenzionato con il Comune, i Condomini potranno dotarsi anche di vigilanza privata per controllare gli spazi comuni negli orari che riterranno più utili.
 
 
3 - ASSESSORATO ALLA SICUREZZA
Non serve scomodare consulenti privati Presidenti di Aziende di Sicurezza, proponendoli come Assessore per tentare di galvanizzare l'opinione pubblica.
Sarebbe come proporre Cristiano Ronaldo Assessore allo Sport; può andare bene come pubblicità, ma abbiamo già avuto esperienze simili, anche al Governo, e sono sempre finite male.
 
L'Assessore alla sicurezza deve essere un sandonatese che conosce il territorio, e che dovrà:
ü  occuparsi solo ed esclusivamente dell'argomento sicurezza;
ü  coordinare tutte le Forze di Vigilanza, pubblica e privata, presenti sul territorio;
ü  promuovere iniziative per sensibilizzare l’attenzione dei cittadini su tutte le forme di pericoli per la sicurezza in casa, in strada e sul web;
ü  raccordarsi periodicamente con i quartieri della città per verificare le problematiche segnalate ed intervenire tempestivamente per prevenire e scoraggiare fenomeni di criminalità e microcriminalità organizzata.   
 
 
4 - COMITATO COMUNALE PER LA SICUREZZA 
Sarà nostro impegno istituire il Comitato Comunale per la Sicurezza, il quale richiederà la partecipazione del Sindaco, dell’Assessore alla Sicurezza, di alcune cariche istituzionali e di Consiglieri Comunali, di Enti ed Associazioni che si occupano di sicurezza, realtà produttive e commerciali, autorità religiose, sociali, autorità locali di Pubblica Sicurezza, la Consulta Stranieri.
La finalità del Comitato sarà trovare tutti insieme le soluzioni più idonee che incontrino le esigenze di sicurezza di ogni categoria di Cittadini.
 
Nei giorni passati la Candidata SindacA di un’altra Lista Civica ha dichiarato che “Tolleranza Zero è uno slogan facile da dirsi, ma che di solito resta senza esito”.
Probabilmente la Candidata, oltre ad ignorare come funziona un Bilancio Comunale, dimentica anche che con la Tolleranza Zero verso la criminalità, è stato ridato lustro a diverse città europee ed americane.
San Donato fortunatamente non è a quei livelli, ma il principio da applicare deve essere lo stesso.
La nostra sarà un’azione forte e concreta: Tolleranza Zero verso la criminalità, verso l’immobilismo delle istituzioni in questi anni, e verso la politica che non racconta ai cittadini come stanno davvero le cose.  

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi