Nel corso del weekend, presentati i percorsi informativi al Trepalle e l’alveare della Yabboq. Il maltempo rovina l’inaugurazione delle rinnovate sponde del Lambro
 
Un percorso geologico e uno botanico al Trepalle, un alveare affacciato sul Laghetto e le rinnovate sponde del Lambro. Nel corso del finesettimana, la città è diventata ancor più eco-friendly. L’occasione l’ha offerta la presentazione dei risultati di due progetti della prima edizione del Bilancio Partecipativo (Trepalle parco moderno per SDM, proposto dal Wwf, e L’alveare della diversità,ideato dalla Yabboq). L’elenco delle novità “green” avrebbe dovuto completarsi con l’inaugurazione delle rinnovate sponde del Lambro, annullata a causa del maltempo.  
Al Trepalle, sono stati presentati due percorsi didattici/informativi. Il primo è dedicato alla descrizione geologica del nostro territorio attraverso 15 postazioni con 18 pannelli informativi e 16 esemplari di rocce provenienti da diverse valli lombarde. Il secondo, invece, racconta per mezzo di 12 cartelli le essenze arboree presenti nel parco cittadino. Entrambi i percorsi sono frutto della proposta elaborata e sostenuta dalla sezione locale del Wwf nell’  ambito della prima edizione del Bilancio Partecipativo. Sempre in seno all’iniziativa di partecipazione, anche la seconda novità presentata ieri: l’alveare realizzato presso la Yabboq – promotrice del progetto – a pochi passi dalle sponde del Laghetto.
 
Non si è tenuta a causa del maltempo, invece, l’inaugurazione della terza novità di valorizzazione del patrimonio ambientale cittadino: la sistemazione delle sponde del fiume Lambro nei pressi del gattile. Il luogo, nella sua nuova veste, è a disposizione dei cittadini che già da oggi troveranno la mappa dell’area e i primi due pannelli (in totale saranno 9) che descrivono la flora e l’avifauna tipica della zona umida/fluviale.


 
Log in to comment