Bilancio Partecipativo: le associazioni al rush finale
Presentazione al Teatro Troisi delle proposte delle associazioni sandonatesi in occasione della seconda edizione del bilancio partecipativo. Appuntamento per il voto domenica 19 marzo.

E' iniziato il conto alla rovescia . Giovedì 2 Marzo, nella bellissima sala del Teatro Troisi di San Donato Milanese, si è svolta la presentazione dei 14 progetti delle associazioni sandonatesi finaliste che il 19 marzo prossimo concorreranno alle elezioni previste per il bilancio partecipativo. Le proposte, che hanno superato l'esame di fattibilità tecnica ed economica, sono state presentate dai rispettivi promotori (quattro per ognuna delle aree Ambiente e cura della città, Sport cultura e tempo libero,Solidarietà e lavoro e due per l'area Scuola e giovani). A mediare gli interventi, l'Assessore Gianfranco Ginelli.
“Lo straordinario successo della passata edizione che ha registrato 10.000 voti per un totale di 2581 votanti, ci ha spinto – sostiene il Sindaco Andrea Checchi intervenuto ad inizio serata – ad introdurre, nell'attuale edizione, la novità dell'estensione del voto anche ai cittadini più giovani a partire dai 12 anni. Ciò nell'ottica di una condivisione e decisione tutti insieme dei progetti per San Donato Milanese. Di tali progetti, il bilancio partecipativo è lo strumento di valorizzazione dell'impegno di tutti i cittadini sandonatesi che vogliano condividere esperienze, tempo e passione per migliorare la città nella quale vivono”


Condivisione, inclusione e socialità sono i principi sui quali le propostedi RecSando (area Ambiente e cura della città) e San Donato Smart City (area Sport, cultura e tempo libero) si incentrano.

Progetto FiumeVerde, presentato daRecSando, si pone infatti come obiettivola realizzazione di unpercorso di piste ciclopedonali che consentano la fruibilità dello straordinario patrimonio verde che caratterizza il territorio, senza dimenticare sicurezza e risparmio energetico. Bicicletta come strumento per fare business: la creazione di Bike Point sul territorio consente lo spostamento da un quartiere all'altro con la possibilità di rapide soste presso gli esercizi commerciali incentivando i consumi alkm zero. In sintesi,fare network mettendo al centro il cittadino che si sposta da un quartiere all'altro socializzando.
Obiettivo di PIU Progetto Inclusivo Urbano, presentato da San Donato Smart City, èla costruzione di aree di aggregazione e socializzazione di sportivi, famiglie (ma non solo), visitatori occasionali. Nelle aree saranno predisposteattrezzature ginniche intelligenti che hanno il compito di accumulare l'energia prodotta dal corpo umano e riconvogliarla nel sistema elettrico cittadino e panchine con presa usb per consentire sosteche diano la possibilità di ricaricare i propri smartphone, e-reader o lettori mp3
 

I progetti FiumeVerde e PIU sono sostenuti da:
RecSando, Comitato Pratteto, Bicipolitana  Network, San Donato Smart City, Comitato di Quartiere Poasco Sorigherio, WWF Sud Milano

Noi di RecSando diamo queste indicazioni di voto:
#FiumeVerde
/Ambiente e Cura della Città   #PIÙ-Percorso Inclusivo Urbano / Sport Cultura e Tempo Libero
#Biciclettiamo / Solidarietà e Lavoro #UnaScuola Calda D'Inverno E Fresca D'Estate / Scuola e Giovani



Vi invitiamo a partecipare numerosi al voto di Domenica 19 marzo (dalle 10 alle 18) ricordando che nell'occasione, solo presso Cascina Roma in Piazza delle Arti, potranno esprimersi anche i non residenti se muniti di documento d'identità in corso di validità.
La sede di voto è suddivisa in quartieri; per il Concentrico e Bolgiano sarà in Cascina Roma (per contenere le code con due sezioni: A-L e M-Z), per Certosa al Salone Marchetti di via Parri, per Metanopoli al Parco Mattei e per Poasco nella biblioteca locale.

redazione RecSando  - Francesco A. Bellini

Log in to comment