Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Giovedì 2 marzo al Troisi saranno svelati i progetti ammessi al voto. A illustrarli al pubblico saranno i loro promotori

Conto alla rovescia per scoprire i progetti finalisti del Partecipativo. L’iniziativa di partecipazione, giunta alla seconda edizione, entra nel vivo. Giovedì sera al Troisi (ore 21) saranno svelate le proposte che saranno ammesse alla votazione finale. A illustrarle nel dettaglio saranno i loro promotori.
 
Sta per iniziare la fase “calda” del Bilancio Partecipativo che – promosso lo scorso anno in via sperimentale – sulla scorta del successo di partecipazione (nel 2016, 10mila voti per 2581 votanti), è stato confermato in toto e riproposto con la “vivace” novità (oltre 1.200 i bambini votanti) della sezione Junior. Protagonisti della serata al Troisi saranno i progetti che hanno superato l’esame di fattibilità tecnica ed economica, classificati in base al numero di sostenitori. In totale saranno 14. 4 per le sezioni Ambiente e cura della città; Sport, cultura e tempo libero; Solidarietà e lavoro e 2 per l’ambito Scuola e giovani.  
Dopo l’appuntamento al Troisi, resa nota la griglia dei finalisti, le associazioni e i cittadini che hanno presentato i progetti selezionati avranno due settimane di tempo per convincere i sandonatesi a scegliere le proprie proposte. In vista, naturalmente, del “giudizio popolare” che decreterà quali saranno i progetti da realizzare utilizzando i 300mila euro messi a disposizione dall’Amministrazione comunale (ai quali si sommano i 20mila destinati al Partecipativo jr). L’appuntamento con il voto del Partecipativo sarà domenica 19 marzo.
 
«In linea con l’aspetto coinvolgente e partecipativo dell’iniziativa – spiega l’Assessore alla Partecipazione Gianfranco Ginelli – ci aspettiamo, come lo scorso anno, una serata ricca di sorprese nella presentazione dei progetti finalisti. Il Partecipativo, come dimostrato nel corso della prima edizione, può anche essere vissuto come un “gioco”, serio e coinvolgente, che mette in competizione con uno spirito positivo e pro-attivo i cittadini con l’obiettivo comune di rendere migliore la città».
«La grande quantità di persone sin qui coinvolte e i “frutti” dell’edizione 2016 – aggiunge il Sindaco Andrea Checchi – evidenziano quante energie positive sia in grado di esprimere la città. Il Partecipativo rappresenta uno strumento per valorizzare l’impegno di tanti sandonatesi che non esitano a condividere esperienze, capacità, tempo e passione per migliorare il luogo in cui vivono».
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi