Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

LISTA CIVICA INSIEME PER SAN DONATO
COMUNICATO STAMPA

Leggiamo sulla stampa locale di oggi che avremmo diffamato il dimissionario Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica di San Donato Milanese Massimiliano Bella e che avremmo avviato la “macchina del fango”, che è ormai come un vestito che si porta ormai in tutte le stagioni e si indossa alla bisogna, soprattutto, come in questo caso, quando non si vuole o non si può parlare dei fatti e si cerca di salvarsi facendo appello ai sentimenti.

Noi non abbiamo diffamato nessuno: abbiamo riferito fatti provati da documenti depositati presso gli uffici comunali, acquisiti tramite un accesso agli atti, riconosciuti come veri dall’interessato e ne abbiamo tratto alcune conseguenze giuridiche. Da quei fatti discendevano a nostro avviso anche conseguenze politiche che rendevano indispensabili le dimissioni del Vicesindaco.
Prendiamo atto che, nonostante il Vicesindaco ritenga la nostra mozione addirittura “irricevibile”, senza peraltro spiegarne il perché, abbia dato le dimissioni nel giro di 24 ore, senza che, a quanto sembra, nessuno gli abbia chiesto di restare.

Al di là dei toni urlati, che non sono ad evidenza i nostri, il punto è che la legge (l’art. 78, comma 3, d.lgs. 267/2000 - TUEL) vieta ai componenti la giunta comunale competenti in materia di urbanistica, di edilizia e di lavori pubblici  di esercitare attività professionale in materia di edilizia privata e pubblica nel territorio da essi amministrato, mentre il Vicesindaco ha assistito nella sua qualità di avvocato un signore che è coinvolto in una pratica edilizia e, in rappresentanza di questo signore, ha partecipato a un’assemblea condominiale dove si doveva decidere dell’approvazione di lavori che avrebbero poi dovuto essere sottoposti all’approvazione dei competenti uffici comunali.

Secondo noi questo il Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica non lo poteva fare e abbiamo spiegato il perché richiamando giurisprudenza del Consiglio di Stato.
Abbiamo poi criticato politicamente il Vicesindaco per il balletto di una modifica del Regolamento Edilizio Comunale, presentata come a favore dell’eliminazione delle barriere architettoniche, ma che conteneva un comma che, a nostro avviso, andava in senso esattamente contrario ed era palesemente illegittimo. Quel comma è stato approvato dalla maggioranza con la nostra ferma opposizione e dopo pochi mesi e due delibere della Commissione urbanistica adottate con il voto favorevole della maggioranza, sarà (speriamo) stralciato in seguito a una nuova modifica del regolamento edilizio proposta anche dall’odierna maggioranza. Sorvoliamo sulle tante, a nostro avviso singolari perché mai da noi viste prima, vicende intermedie accadute nel frattempo. Ci sarà tempo e modo di discuterne.

San Donato Milanese, 4 febbraio 2017.

LISTA CIVICA INSIEME PER SAN DONATO
I consiglieri
Gina Falbo
Vincenzo Di Gangi

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi