Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Il divieto vale su tutto il territorio comunale dal 30 dicembre al 7 gennaio 
 
Stop a petardi, botti e artifici pirotecnici durante le festività. Il divieto, contenuto nell’ordinanza sindacale n. 23 del 15 dicembre, vale su tutto il territorio comunale dal 30 dicembre al 7 gennaio. Il provvedimento nasce con l’intento di preservare l’incolumità di persone e animali, ma anche di proteggere l’ambiente. L’accensione di fuochi, infatti, aggrava e incrementa l’emissione di inquinanti quali PM10, PM2.5 e NO2 oltre a causare, spesso, danni e lesioni alle persone, dovuti all’uso improprio o al malfunzionamento degli ordigni. A ciò si aggiungono gli effetti traumatici e lo stress da rumore provocato dalle esplosioni agli animali domestici e l’inquinamento acustico in ambito urbano.  Con queste motivazioni l’Amministrazione vieta, dalla vigilia di San Silvestro al giorno seguente l’Epifania, l’accensione e i lanci di fuochi d’artificio, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti razzi e altri artifici pirotecnici in tutti i luoghi, coperti o scoperti, privati e pubblici. L’interdizione si estende alle vie, piazze e aree pubbliche dove transitino o siano presenti delle persone. La violazione dell’ordinanza comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 25 a 500 euro, come stabilito dal decreto legislativo n. 267 del 2000.
 
«Anche quest’anno rinnoviamo il divieto – spiega il Sindaco Andrea Checchi –spinti dalla convinzione degli effetti nocivi legati all’uso dei botti. L’ordinanza contrasta anche il fenomeno dell’illegalità, dal momento che spesso, complice la generale concitazione e confusione delle festività, qualcuno utilizza impunemente ordigni illegali e, addirittura, armi da fuoco».
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi