L’Amministrazione ha deciso di autorizzare l’utilizzo anticipato degli impianti termici per un massimo di 6 ore giornaliere e ha dato mandato ai tecnici di procedere con l’accensione degli impianti nelle scuole
 
Temperature in picchiata e alti tassi di umidità. L’arrivo dell’autunno a San Donato ha i connotati di un primo “assaggio” d’inverno. Alla luce della particolare situazione meteorologica l’Amministrazione comunale ha deciso di dare il via libera anticipato all’accensione dei riscaldamenti. Per effetto della decisione, esplicitata nell’ordinanza (la 14 del 2016) firmata questa mattina dal Sindaco Andrea Checchi, da domani in città sarà possibile utilizzare gli impianti termici per un massimo di 6 ore giornaliere (anche frazionabili).
 
Contestualmente all’autorizzazione all’accensione anticipata, l’Amministrazione ha chiesto ai tecnici di provvedere ad accendere in anticipo il riscaldamento nei plessi scolastici. Il piano di avvio straordinario degli impianti negli stabili comunali prevede che si inizi dagli asili nido, proseguendo per grado scolastico (materne, elementari, medie).
 
In seguito, da sabato 15 – come previsto dalle normative nazionali –, l’utilizzo delle caldaie entrerà a pieno regime con un tetto per dì fissato in 14 ore. Tale facoltà rimarrà in vigore fino al 15 aprile del prossimo anno.
 
Log in to comment