Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

L’Amministrazione chiede aiuto ai commercianti per eliminare le cicche di sigarette dai marciapiedi e dai parchi della città. A chi aderirà saranno distribuiti appositi cestini detti “cenerini”
 
La prima mossa è stata l’installazione dei cestoni multi-materiali con posacenere. La seconda, facendo squadra con i commercianti, sarà la diffusione capillare di “cenerini”, cestini studiati per la raccolta delle cicche di sigarette. In questi giorni l’Amministrazione contatterà le attività commerciali della città per proporre loro la distribuzione gratuita dei raccoglitori speciali messi a disposizione da Amsa, attuale gestore del servizio di igiene urbana.
 
L’obiettivo è cancellare dal “panorama cittadino” la presenza sgradevole dei mozziconi. Il passo determinante per eliminare questa cattiva abitudine spetta ai fumatori, chiamati ovviamente al rispetto delle norme  di convivenza civile. Il Comune, tuttavia, non si tira indietro e fa la sua parte, moltiplicando la presenza di punti raccolta specifici per far sì che le porzioni di sigarette non fumate (con relativi filtri) scompaiano gradualmente da strade, marciapiedi e parchetti.
 
«Azzerare la presenza dei mozziconi – commenta l’Assessore alle politiche ambientali Andrea Battocchio – è una sfida che intendiamo affrontare con grande impegno per elevare il decoro urbano e come gesto di rispetto nei confronti di quanti frequentano i luoghi pubblici e, soprattutto, dell’ambiente. Lo smaltimento di un mozzicone gettato con noncuranza richiede dai 5 ai 12 anni, periodo durante il quale in natura vengono rilasciate sostanze particolarmente nocive».
 
«Perché l’operazione vada a buon fine – aggiunge l’Assessore al commercio Massimiliano Bella – ci auspichiamo che molti commercianti accolgano il nostro invito, facendosi promotori in prima persona dell’iniziativa. Ognuno di noi, senza particolari sforzi, può contribuire a rendere San Donato un luogo più accogliente e decoroso, obiettivo che si può perseguire partendo anche da cose apparentemente piccole».
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi