10 vincitori per cambiare la città



E’ stata un’ importante partecipazione di votanti quella di domenica 13 marzo, per scegliere i progetti da finanziare nell’ambito del Bilancio Partecipativo di San Donato Milanese.
Infatti il numero totale di chi è andato alle urne è stato di 2581, così suddivisi nei 4 seggi: Poasco 141; Parco Mattei 496; Parri-Di Vittorio 225; Cascina Roma 1233 + 486 non residenti. Significativo anche che ben 106 ragazzi fra i 14 e i 18 anni abbiano espresso il loro voto.


Chiamati ad esprimere la preferenza fra i 20 progetti finalisti, suddivisi in 4 aree tematiche, i cittadini hanno risposto con un’adesione che ha sorpreso anche gli stessi amministratori comunali che avevano organizzato questa prima edizione del Bilancio Partecipativo, in particolare il sindaco Andrea Checchi e l’assessore alla Partecipazione Gianfranco Ginelli.

Venendo ai risultati, questi sono i progetti vincenti per ogni area:

- Ambiente e cura della città: Trepalle, un parco moderno per SDM (WWF)
- Scuola e giovani: LIM per tutte le scuole di San Donato (Comitato Genitori)
- Solidarietà e lavoro: Mamma chiedi aiuto al CAV (Centro Aiuto alla Vita)
- Sport, cultura e tempo libero: Skate park a San Donato (Gli Skater)

 

E’ però importante precisare che, oltre al progetto vincente di ogni area, parteciperanno al finanziamento anche gli altri progetti che avranno raccolto voti, a scalare, fino alla copertura della somma totale stanziata per quell’area (120.000 euro per l’area Ambiente, 60.000 euro per ognuna delle altre tre aree).


Pertanto verrà finanziata anche la realizzazione dei progetti presentati da:

  • Sandocalling
  • Mondogatto
  • Yabboq
  • Assia
  • Polisportiva Ferrarin
  • Bicipolitana

 

SCARICA IL PDF con il dettaglio di tutti i voti Area per Area


A questo punto, non resta che ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a preparare, presentare, divulgare i progetti e tutti coloro che li hanno sostenuti e sono andati a votare.
Ma fin da subito è indispensabile ringraziare e sostenere tutti coloro che, dedicando tempo sottratto alle attività personali e familiari, si attiveranno per realizzarli.
Sarà un impegno che sicuramente porterà a significativi miglioramenti nella qualità di vita della comunità sandonatese e di chi, per vari motivi, visita o frequenta la nostra città.




Staff RecSando

Log in to comment