Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Il Comune e le forze dell’ordine invitano a prestare la massima attenzione in caso di telefonate insolite e consigliano di consultare il vademecum realizzato insieme ai Carabinieri  
 
Agiscono subdolamente, telefonando a casa di anziani. Preferibilmente soli. Si presentano come esponenti delle forze dell’ordine, oppure si fingono parenti. Chiedono soldi per familiari rimasti coinvolti in incidenti stradali o con improvvisi problemi economici per cui bisogna intervenire con la massima urgenza (pena, ad esempio, il pignoramento della casa). Poi prospettano la soluzione, invitando apreparare del denaro (o in alternativa, gioielli) da consegnare a un incaricato (spacciato, a seconda del caso, per assicuratore, funzionario della banca, avvocato). Negli ultimi giorni, a San Donato, diversi pensionati hanno ricevuto telefonate simili. Tutte classificabili come tentativi di truffa.
 
Per innalzare la soglia di attenzione verso tale fenomeno l’Amministrazione comunale e le forze dell’ordine locali invitano i cittadini a prestare molta attenzione. In ogni caso, si suggerisce di non consegnare soldi a persone che si siano presentate al telefono come professionisti, militari, poliziotti, dipendenti di società di servizi, incaricati di ritirare denaro e di non esitare a contattare il 112 denunciando quanto accaduto.
 
Un’ulteriore forma di prevenzione suggerita dall’Amministrazione comunale è consultare il vademecum realizzato in collaborazione con il Comando provinciale dei Carabinieri contenente alcuni consigli per evitare di incappare in truffe o raggiri. La guida – presentata recentemente in diversi incontri pubblici promossi in collaborazione con alcune associazioni del territorio, quali l’Apve, l’Alte e l’Ute – è disponibile in formato digitale sul sito dell’Ente e in versione cartacea presso il Punto Comune.

Guarda la Guida realizzata dai Carabinieri

Log in to comment

Inviato: 26/02/2016 10:00 da Luciano Monti #4052
Avatar di Luciano Monti
Giorgio Soave ha scritto:
Direi che chi è di San Donato, invece di chiamare il 112, potrebbe chiamare il numero dei carabinieri di San Donato che sono vicini. (qualcuno in caserma c'è sempre, e se non ci fosse nessuno disponibile per intervenire potrebbero sempre chiamarre loro il 112).
Visto che me l'ero perso, qualcuno può dare il numero dei carabinieri di San Donato ?

Da quanto ho capito, loro stessi consigliano di chiamare il 112.
Probabilmente preferiscono che si memorizzi questo numero, valido dappertutto e per ogni tipo di servizio.
Comunque, per quanto riguarda il comando CC di San Donato, io ho questo numero: 02 55611100
Inviato: 25/02/2016 19:35 da Giorgio Soave #4050
Avatar di Giorgio Soave
Direi che chi è di San Donato, invece di chiamare il 112, potrebbe chiamare il numero dei carabinieri di San Donato che sono vicini. (qualcuno in caserma c'è sempre, e se non ci fosse nessuno disponibile per intervenire potrebbero sempre chiamarre loro il 112).
Visto che me l'ero perso, qualcuno può dare il numero dei carabinieri di San Donato ?
Inviato: 23/02/2016 14:14 da Luciano Monti #4046
Avatar di Luciano Monti
Su questo argomento, nella rubrica idee per la citta, si può leggere il resoconto della conferenza tenuta dai Carabinieri in novembre, presso UTE di Bolgiano, completa di registrazione audio. Clicca qui:
www.recsando.it/servizi/rubriche/idee-pe...bi-telefonate-al-112

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi