È in fase di definizione l’ordinanza contenente i divieti per il miglioramento della qualità dell’aria 
 
La tregua è finita: è di nuovo emergenza smog. Il Comune di San Donato, in funzione dell’adesione al protocollo sottoscritto dai Comuni della Città Metropolitana di Milano per coordinarsi nella promozione di azioni per il miglioramento della qualità dell’aria, visto il reiterato superamento dei limiti di concentrazione di PM10, sta preparando – come previsto dal protocollo stesso – le contromisure del caso. Proprio in queste ore l’Amministrazione comunale sta predisponendo il testo dell’ordinanza la cui efficacia scatterà da lunedì 1 febbraio.  
Le misure straordinarie consisteranno nel divieto di circolazione per i veicoli diesel Euro 3 senza filtro antiparticolato (per il trasporto di persone dalle 8:30 alle 18, per il trasporto cose dalle 7:30 alle 10:00) e nella riduzione delle temperature massime (di un grado) e della durata (di due ore giornaliere) dell’accensione dei riscaldamenti in case, uffici, negozi e aziende.
 
«L’auspicio – spiega l’Assessore alle politiche ambientali Andrea Battocchio – è che tutti gli Enti aderenti al protocollo si attivino affinché le misure antismog siano adottate su ampia scala. Va da sé che più vasta è l’area d’intervento, più efficaci sono i benefici per la qualità dell’aria che tutti noi respiriamo».
 
Log in to comment