Il piano d’azione orchestrato dal Comune per “curare” le piante attaccate da insetti “defogliatori” che ne stanno deturpando la chioma è in dirittura d’arrivo
 
Seicento iniezioni per liberare altrettanti alberi da migliaia di ospiti indesiderati. È in dirittura d’arrivo il piano d’azione orchestrato dal Comune per “curare” i filari di olmi infestati da esemplari di Aproceros leucopoda, insetti “defogliatori” che ne stanno deturpando le chiome. Le operazioni “terapeutiche” – consistenti nell’iniezione (praticata da tecnici specializzati) nel fusto delle piante di una sostanza in grado di eliminare le larve infestanti – si concluderanno nella giornata di domani (oggi, ndr) con il trattamento degli olmi presenti ai lati dell’asse viario (Piadena, Santa Barbara, Caviaga) che conduce al Parco Mattei. Nel lotto di alberi “curati” – oltre ai più di cinquecento che compongono i lunghi filari di Metanopoli – sono stati inclusi anche una ventina di esemplari posizionati all’interno dei giardini di diverse scuole della città.   
«Per rafforzare l’azione promossa dal Comune – spiega l’Assessore all’Ambiente Andrea Battocchio – rivolgiamo l’invito ai cittadini di verificare lo stato degli olmi presenti nei propri giardini e, nel caso in cui riscontrassero la presenza degli insetti “defogliatori”, di rivolgersi a tecnici specializzati per effettuare gli interventi del caso».
 
nelle foto, l’intervento dei tecnici su alcuni olmi di via Moro
 



Log in to comment