Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

La Giunta approva la nuova cornice entro cui inserire il recupero del Centro sportivo e dà mandato agli Uffici di individuare gli operatori e il gestore attraverso una Concessione di valorizzazione
 
S’incominciano a vedere spiragli di soluzione per la “partita” della riqualificazione del Parco Mattei, avviata un anno e mezzo fa con la manifestazione pubblica d’interessi dalla quale emersero le disponibilità a intervenire nel progetto, ciascuno per un ambito specifico, di quattro importanti soggetti privati: l’Università degli Studi di Milano (per collocare in loco il corso di Laurea in Scienze Motorie), la società Apd Sport Più di Castellanza, Eniservizi (per conto di Eni) e Snam Rete gas.  Esperiti i necessari passi burocratici e ricevuta conferma della disponibilità, seppur in parte ridimensionata in termini d’investimento, dei soggetti principali coinvolti, la Giunta ha approvato nei giorni scorsi le nuove Linee guida, primo atto per procedere alla definizione del progetto definitivo e alla successiva indizione della gara per individuare il concessionario e il gestore, che potranno essere un unico soggetto o più soggetti all’interno di una procedura di partenariato pubblico/privato che si definisce tecnicamente Concessione di valorizzazione.  
«Con questo atto – spiega il Sindaco Andrea Checchi – entra nel vivo l’operazione rilancio e riqualificazione del Parco, su cui abbiamo lavorato silenziosamente per mesi e che ha pagato qualche lentezza anche a causa della complessità dei percorsi decisionali dei maggiori soggetti coinvolti, i quali hanno confermato l’intenzione di partecipare al progetto e, nel caso dell’Università, sono ancora in attesa di un via libera definitivo essendo nel frattempo emerse altre possibili scelte per le loro esigenze di sviluppo. Il Comune farà la sua parte, con un proprio investimento economico di rilievo, ma quel che conta è che con la delibera appena approvata diamo il via al percorso che prevede la definizione degli ultimi dettagli del progetto definitivo e il varo della gara per i lavori. La mia speranza è di riuscire a vedere aperti i primi cantieri entro la primavera dell’anno prossimo, per restituire alla città diverse aree del Parco rimesse a nuovo già nel corso del 2016».
 
Soddisfatto anche l’Assessore delegato al Parco, Matteo Sargenti: «Dopo anni di problemi gestionali e strutturali, come avevamo promesso, finalmente siamo vicini alla soluzione: contiamo di risolvere un problema importante e sentito da parte di tutta la città. Entro la fine di giugno saremo in grado di uscire con il bando che mette a gara l’intervento; in 90 giorni, quindi, raccoglieremo le disponibilità concrete degli operatori che hanno partecipato alla manifestazione d’interessi e di eventuali altri soggetti, conosceremo le risorse su cui possiamo contare e avvieremo i cantieri sui primi settori del Parco che saranno oggetto di riqualificazione. Agiremo a lotti, in maniera da rendere disponibili le singole aree non appena saranno pronte, garantendo comunque sempre la fruizione del Parco nelle parti non interessate dai lavori. Dopo mezzo secolo la struttura voluta da Enrico Mattei sarà finalmente riqualificata e restituita alla città per un utilizzo adeguato ai tempi e alle nuove necessità dei cittadini».
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi