Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

L’Amministrazione sandonatese, in occasione della ricorrenza, promuove un variegato programma di iniziative che si concluderà con la Festa della Repubblica
 
Le date s’imparano a scuola ma il senso degli avvenimenti si apprende con riflessioni più profonde che possono trarre spunto da progetti e iniziative specifiche. Così, quest’anno, in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione, l’Amministrazione comunale ha deciso di programmare un nutrito calendario di eventi. Il percorso culturale, storico, istituzionale, aggregativo e di riflessione che legherà le feste nazionali dal 25 aprile al 2 giugno è promosso in collaborazione con diverse realtà associative e sociali della città: Fondazione Baden, Gruppi Scout San Donato 1° e Borgolombardo 1°, Anpi San Donato, Apc San Donato, Sindacati Pensionati Cgil, Cisl e Uil, Associazione Pionieri e Veterani Eni, Civico Istituto G.B. Sammartini, Circolo Fotografico Francesco Ventura e Associazione Sando Calling  
Ad aprire la programmazione, giovedì 16 aprile alle 21 in sala Consiliare, sarà La primavera delle Aquile Randagie,approfondimento storico (con testimonianze e video) sul ruolo dello scoutismo nella Resistenza. Nel corso dell’incontro sarà raccontato l’impegno degli scout di Milano e Monza che si opposero per 17 anni al fascismo, contribuendo a salvare la vita di più di 2mila persone.
 
Il secondo appuntamento, giovedì 23 aprile alle 21.30 di fronte al Municipio, sarà il concerto Matrimoni e funerali di Cisco (Stefano Belotti, ex cantante dei Modena City Ramblers), cantautore di musica folk rock che, insieme alla sua band, presenterà i pezzi del nuovo album e altri coinvolgenti brani del suo repertorio, tra cui figurerà anche Bella ciao, canto popolare nato nell'Appennino Emiliano e diventato idealmente simbolo della Resistenza e del movimento partigiano.
 
L’evento successivo, venerdì 24 aprile alle 10.30, rappresenterà un’occasione di “recupero” della memoria, attraverso l’apposizione di una nuova targa dedicata a Giacomo Matteotti accanto all’ingresso della scuola elementare di via Libertà che porta il nome del parlamentare antifascista. A precedere l’inaugurazione dell’insegna sarà un’esibizione canora dei giovani allievi del Civico Istituto G.B. Sammartini. In serata, alle 21 in sala Consiliare, inoltre, sarà proiettato il film Il grande dittatore, parodia del nazismo prodotta, diretta e interpretata nel 1940 da Charlie Chaplin.
 
Sabato 25 aprile, 70esimo anniversario della festa nazionale della Liberazione, sarà una giornata dedicata alle cerimonie istituzionali. Il programma del cerimoniale inizierà in piazzale Vanoni alle 9.30 con la posa di una corona di fiori ai piedi del busto di Enrico Mattei, coinvolto in prima persona nel movimento di Liberazione tra le file dei Partigiani Cristiani. A seguire, i presenti si muoveranno in corteo in direzione del Municipio, dove (alle 10.30), di fronte al Monumento della Resistenza, si svolgeranno la santa messa e la commemorazione delle vittime, cerimonia (quest’ultima) che sarà ripetuta a Poasco nei pressi del Monumento ai caduti (alle 12). Nel pomeriggio le celebrazioni si sposteranno in Piazza del Duomo in quanto l’Amministrazione parteciperà ufficialmente all’iniziativa promossa nel centro di Milano. “Smessi” gli abiti istituzionali, la festa quindi assumerà un tono conviviale. Di fronte al Municipio alle 18.30 saranno svelati gli elaborati realizzati dalle scuole nell’ambito del concorso sulla Resistenza riservato agli studenti della città e, a seguire, si terrà un concerto con le migliori giovani band del territorio sarà possibile cenare in piazza grazie alla presenza di un punto ristoro.
 
L’evento successivo porterà i partecipanti fuori dai confini cittadini. La sezione locale dell’Anpi, infatti, sabato 9 e domenica 10 maggio, organizzerà un viaggio a Trieste che nel programma includerà una visita alla Risiera di San Sabba, ex campo di prigionia nazista oggi museo nazionale.
 
Dal 25 maggioall’interno del palazzo comunale sarà allestita la mostra fotografica Emozioni di donne resistenti. Mentre venerdì 29 maggio alle 21 in sala Consiliare si terrà un altro momento di confronto e riflessione grazie aL’Italia: le guerre, la Resistenza, la Pace, l’Europa, conferenza che vedrà la partecipazione dell’europarlamentare Antonio Panzeri.
 
A chiudere il ciclo di iniziative, martedì 2 giugno in sala Consiliare, sarà la Festa della Repubblica. Alle 16 inizierà un Consiglio Comunale aperto nel corso del quale sarà consegnata copia della Costituzione ai ragazzi diciottenni. A chiudere la giornata sarà il concerto della banda cittadina e di un coro di voci bianche.
«L’Amministrazione comunale – spiega il Sindaco Andrea Checchi – ha voluto celebrare in modo alto e significativo questa ricorrenza fondamentale per la storia della Nazione. Per creare grande partecipazione, soprattutto, tra i giovani che non hanno memoria in prima persona su uno dei temi fondanti del nostro essere un popolo, abbiamo previsto eventi serali con musica. Pur nella consapevolezza che tali appuntamenti in piazza potrebbero essere fonte di disturbo e disagio per parte della cittadinanza, ribadiamo che il nostro obiettivo è ricordare (e mai dimenticare) il sacrificio di quanti lottarono per la Libertà e la Democrazia perché tutto ciò di cui oggi beneficiamo deriva dall’impegno di uomini e donne che, 70 anni fa, non esitarono a mettere in gioco la propria vita per dare un futuro democratico ai propri figli e al proprio Paese. Chiediamo quindi un minimo di pazienza a quanti si troveranno a “dover sopportare” un momento di festa che nelle nostre intenzioni coinvolgerà tutta la città». 
Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi