Il nuovo organo consultivo, costituito da cittadini, associazioni, scuole e altre realtà locali collaborerà con l’Amministrazione alla promozione dell’uso della bicicletta
 
Un partner per promuovere l’uso della bicicletta in città. È questo il senso della Consulta per la promozione della mobilità ciclabile, soggetto formato da cittadini, associazioni, scuole e altre realtà locali, riunitasi per la prima volta lunedì sera in Comune. Il nuovo organo collaborerà, con funzione consultiva (su base volontaria e gratuita), insieme all’Amministrazione comunale per incentivare la diffusione della “trazione a pedali” lungo le strade di San Donato.
 
Nel corso del primo appuntamento, l’Assessore alla Mobilità Serenella Natella, nel ringraziare quanti hanno aderito all’invito di entrare a far parte del nuovo organo – ispirato ai principi di responsabilità, ecologia, solidarietà, sussidiarietà e nonviolenza – ha spiegato qual è il contributo atteso dall’Amministrazione: «La Consulta racchiude una miscela di sensibilità diverse che consentiranno di affrontare il tema della mobilità ciclabile analizzandolo da prospettive differenti. Attendiamo proposte e siamo pronti a confrontarci per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati: disegnare una città a misura di pedale».
 
Dopo aver ricevuto il benvenuto da parte dell’Amministrazione, rappresentata anche dall’Assessore alle Politiche Ambientali Andrea Battocchio, i membri presenti hanno scelto Claudio Lanaro come presidente e Fabio Pinelli (de L’Abici – Fiab Melegnano) come vicepresidente. Al loro fianco lavoreranno Fausto Conio (de La Compagnia del Pedale), Marina Vitali (dell’Istituto tecnico Mattei), Riccardo Mancioli (del WWF Sud Milano), Monica Bonori (della Scuola Maria Ausiliatrice), Oliviero Lorenzini (Presidente del Comitato Quartiere di Poasco-Sorigherio) e Roberto Peia, Paolo Bruschi, Anna Maria Marcalli, Anna Maria Savino e Andrea Nardoni che, come il presidente, sono singoli cittadini “reclutati” nell’ambito del concorso Pedala che vinci promosso lo scorso anno dall’Amministrazione per incentivare l’uso della bicicletta.
Tra i primi temi trattati dalla Consulta e che, probabilmente figureranno a lungo tra le sue priorità, l’integrazione della rete ciclabile esistente attraverso la realizzazione di tratti interni alla città e tratti di collegamento con altre realtà del territorio del Sud Milano, a partire ad esempio da Peschiera Borromeo.
 
 
In allegato, un’immagine della prima seduta della Consulta
Log in to comment