Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Galleria d’Arte Moderna Virgilio Guidi  Cascina Roma, Piazza delle Arti 7 (San Donato Milanese)
 
28 marzo – 7 giugno 2015
 
Inaugurazione venerdì 27 marzo ore 18.30
 
«Alle vostre donne voi fate dei begli abiti di carne, dei bei drappeggi di capelli, ma dov’è il sangue, che induce alla calma o alla passione e che è causa di particolari effetti?»
Honoré de Balzac; Il capolavoro sconosciuto  
Questa mostra parla dell’immagine femminile: il ruolo sociale che l’uomo le ha attribuito nel corso dei secoli, la funzione simbolica da essa svolta, il gusto, i canoni di bellezza e l’evoluzione delle tecniche artistiche e degli stili. Il percorso espositivo sarà un viaggio attraverso la figura femminile e vedrà nuovamente dialogare la collezione della Galleria d’Arte “Virgilio Guidi” di San Donato Milanese con il patrimonio artistico Eni in occasione del ventennale del recupero di Cascina Roma che, al termine del restauro del 1994, è diventata il polo culturale della città, nonché uno dei più significativi della Lombardia e asse di riferimento per moltissimi artisti.
 
 
 
La mostra La donna sconosciuta,a cura della storica d’arte Monica Loffredo, apre i battenti il prossimo venerdì 27 marzo. A comporre la mostra saranno tredici opere della collezione della città di San Donato che, sino al prossimo 7 giugno, dialogheranno con uno dei capolavori della collezione Eni: Ritratto di Signora del Maestro Felice Casorati, olio su tela datato 1924.
 
La collezione della Galleria d’Arte incontra il patrimonio artistico Eni, in un’occasione unica in cui le raccolte dialogano su una nuova tematica: dopo l’approfondimento sul tema della città, la seconda tappa del progetto espositivo che si articolerà su quattro appuntamenti è dedicata alla figura e all’identità femminile. La ricognizione delle due collezioni ha portato a una selezione di quattordici opere – pitture, fotografie e sculture – che spaziano dall’inizio del Novecento a oggi. L’ampio arco temporale e le differenze di medium artistico sottolineano la grande varietà di rappresentazione delle immagini. L’identità femminile emerge da ognuna delle opere esposte: tanto da ritratti frontali e di gruppo quanto dai primi piani del viso e raffigurazioni parziali del corpo. La collezione conservata a Cascina Roma e il patrimonio artistico Eni annoverano tra le loro opere più interessanti una serie di immagini femminili, ritratte da artisti, sia uomini che donne, con una forza attinta dalle estetiche contemporanee.
 
Le scelte del medium e dello stile nell’affrontare un tema “classico” come il genere del ritratto femminile offrono la possibilità di osservare il modo in cui la tradizione viene seguita e reinventata. Il cambiamento del ruolo sociale della donna è stato veloce e significativo dal 1924 al 2003, anni di creazione dell’opera più antica e di quella più recente esposte. Questa rapida evoluzione sarà documentata nelle sale della Galleria “Virgilio Guidi” attraverso un percorso espositivo che stimola i visitatori a riconoscere i cambiamenti avvenuti e quelli ancora in divenire, con la consapevolezza dell’incidenza dei media nella nuova definizione del femminile.
 
Insieme all’opera del patrimonio Eni di Felice Casorati (Ritratto di Signora, 1924) a descrivere le sfaccettature dell’universo femminile saranno i lavori del catalogo di Cascina Roma di Marina Falco (Lacerazioni, 2001), Carlo Ferreri (Testa, 2003), Alberto Gallera (La scelta dell’anello, 1994), Simone Gentile (Nudi, 1962), Maria Jannelli (Loriana, 2003), Leslie Meyer (Modella nello studio, 1990), Giovanni Molino (Nudo, 2001), Giuseppe Motti (Gli impiccati, 1950), Vittorio Pelati (Nudo femminile e Pomona, 1965), Lorenzo Pietrogrande (Figura, 1999), Aldo Salvadori (Donna nell’interno, 1996) e Gianfilippo Usellini (Ritorno (Il ritorno dell’emigrante), 1956).

 
«Eni - spiega la società - da sempre contribuisce alla vita culturale dei luoghi nei quali è presente anche con la collaborazione a manifestazioni artistiche. La mostra  “La donna sconosciuta” offre un particolare significato: unisce alla vocazione della società per la creazione di opportunità di crescita per le persone, le comunità e le imprese dei territori nei quali opera, l’ulteriore suggestione, esclusiva per San Donato Milanese, di svolgersi nella località nella quale Eni si è sviluppata».
 
«Gli ottimi risultati di critica e di pubblico della mostra La città e la Memoria – conclude il Sindaco di San Donato Andrea Checchi – creano una grande attesa per questo secondo capitolo del percorso culturale intrapreso insieme a Eni per celebrare uno dei luoghi simbolo della nostra città. L’evoluzione di Cascina Roma, della cui nuova “veste” ricorrono i vent’anni, ben rappresenta la transizione della nostra città dalla dimensione agreste al ruolo di polo di innovazione e cultura».
 
****************
 
LA DONNA SCONOSCIUTA
Due collezioni a confronto per il ventennale della Galleria d’Arte “Virgilio Guidi”
 
Galleria d'Arte Moderna Virgilio Guidi
Cascina Roma, Piazza delle Arti 7 (San Donato Milanese)
28 marzo – 7 giugno 2015
 
Inaugurazione venerdì 27 marzo, ore 18.30
 
Orari di apertura:
da lunedì a sabato  9.30-12.30/14.30-18.30
domenica  10.00-12.30/16.30-19.00
 
Informazioni al pubblico: 02-52772409
 
 
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi