Durante una serie di controlli da parte della guardia di finanza nel sud Milano è stato individuato un uomo, un avvocato 45enne, al quale hanno sequestrato ben 640mila euro in contanti, oltre a tutto il capitale sociale di una società immobiliare, apparentemente di proprietà di due fiduciarie milanesi e in realtà facenti capo al professionista.

L’avvocato, operante soprattutto nel milanese e già interessato attraverso dei prestanome in società edilizie che hanno realizzato immobili in provincia di Lodi, è indagato per abusivo esercizio dell’attività di intermediario finanziario e per altri gravi reati, inclusi numerosi delitti fiscali, sia perché evasore totale sia perché ha utilizzato società di terzi per emettere fatture false per un circa 400mila euro.


Nei guai anche la madre e il fratello minore. La prima, ultrasessantenne, è ora indagata per avere riciclato il denaro ottenuto dall’avvocato attraverso i reati commessi.

 

Log in to comment