Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente


Redazione RecSando - Nicola Gargamelli
Si è svolto giovedì 26 febbraio 2015 presso la Cascina Roma, l'incontro sul tema dell'immigrazione, organizzato dal Circolo Lazzati e il Comune di San Donato Milanese.

Il relatore, Luca Bettinelli, della Caritas Ambrosiana, ha iniziato fornendo alcuni dati sull'immigrazione. Questi, infatti, sono spesso sconosciuti ai più e poco evidenziati dall'informazione generalista. Eccone alcuni.

Gli stranieri non-UE che dimorano nell'Unione Europea sono circa 34 milioni, il 6,8% della popolazione europea. In Italia sono poco più di 5 milioni, di cui 4,9 milioni sono residenti. Rappresentano l'8,1% dei residenti in Italia. Questo dato, assieme a quello che indica i motivi di soggiorno dei migranti, indica che le presenze di cittadini non europei sono, per la maggior parte, famiglie stanziali in Italia, con un lavoro e una casa.

Anche la presenza straniera in Italia, paragonata ad altri stati europei, non indica un'invasione del nostro paese: Cipro ha quasi il 20% di immigrati non UE, la Spagna quasi l'11% e la Germania è a quota 9,4%.

L'altro dato importante è che gli irregolari in Italia si stimano fra le 300.000 e 500.000 unità.

Questo quadro indica che l'Italia non ha nessuna emergenza stranieri, ma semmai indica un fenomeno sociale ormai consolidato che ha bisogno di strumenti ordinari di amministrazione.

Una curiosità: dal 2013 il flusso migratorio in Italia è negativo. Ci sono più persone che escono dall'Italia di quante ne entrino.

Bettinelli ha continuato presentando dati sulle persone che chiedono asilo politico in Italia. Sono relativamente poche, circa 26mila e la maggior parte dei migranti provenienti dalla Libia non rimane in Italia, ma viene smistata in altri paesi europei.

Bettinelli ha concluso il suo intervento con le motivazioni cattoliche che motivano la Caritas e ogni credente all'accoglimento. Sono stati citati passi biblici, del Vecchio e Nuovo Testamento, e le numerose encicliche, anche dei primi del secolo scorso: tutti richiami a dare il proprio impegno a chi emigra.

Ha concluso la serata la dottoressa Licia Tassinari, dirigente dei Servizi Sociali di S. Donato Milanese, che ha raccontato le difficoltà avute nell'accogliere i 21 profughi richiedenti asilo politico assegnati al nostro comune dal progetto SPRAR ( http://www.serviziocentrale.it/ ). È stata una prima esperienza di accoglimento da parte della nostra Amministrazione Comunale avvenuta con la collaborazione fattiva della Caritas locale.

Numerosi gli interventi del pubblico che hanno impegnato per un'altra ora i relatori. La serata è stata molto seguita, con una cinquantina di partecipanti in una giornata che prevedeva altri due incontri cittadini in contemporanea.
Servizio Centrale
Rapporto sulla protezione internazionale in Italia 2014
Per la prima volta Anci, Caritas Italiana, Cittalia, Fondazione Migrantes e Servizio Centrale dello Sprar, in collaborazione con Unhcr, decidono di unire i propri saperi, competenze e impegno al fine di realizzare un Rapporto sulla protezione in http://www.serviziocentrale.it/

Log in to comment

Redazione RecSando

Da Aprile 2014 – La rete Civica - Recsando è  il giornale online dei cittadini del Sud Milano con iscrizione  presso il Trib. di Milano n.146 del 16/04/14.
La redazione di Recsando lavora per garantire il coordinamento delle informazioni, promuove  ricerche  e  approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi