Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Cattaneo: «Gli enti locali non hanno le risorse necessarie, anche se lo Stato facesse la sua parte»

La linea 3 della metropolitana

La linea 3 della metropolitana

Quello del prolungamento fino a Paullo della linea 3 della metropolitana milanese si configura sempre più come un sogno, o forse come un vero e proprio miraggio.
A smorzare le speranze di cittadini e amministratori locali che, da tempo, chiedono la realizzazione del progetto, ci ha pensato Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio Regionale della Lombardia.
A capo di una delegazione istituzionale del Pirellone, nei giorni scorsi Cattaneo ha incontrato alcuni sindaci lombardi a Crema per affrontare problematiche legate al territorio e, neanche a dirlo, la questione inerente il prolungamento della MM3 è stata al centro del dibattito.
All’attenzione di Cattaneo sono state portate le oltre 7.400 firme finora collezionate dalla petizione lanciata dal circolo Arcobaleno di Legambiente, che ha peraltro incassato anche l’appoggio di innumerevoli Amministrazioni comunali.
(http://www.prolungalametro.it/petizione.php).
L’istanza partita dagli Enti locali e dai cittadini, però, ha dovuto soccombere di fronte alla cronica mancanza di fondi.
«Il prolungamento della metropolitana fino a Paullo è un’idea suggestiva ma non fattibile – ha infatti dichiarato Cattaneo -. Se anche lo Stato facesse la sua parte, gli enti locali dovrebbero mettere sul piatto più di 320mln di euro e le risorse non ci sono».
In altre parole, per realizzare il progetto sono necessari 800mln di euro, il 60% dei quali provenienti dallo Stato e il 40% dai territori.
«Gli enti locali sono pronti a investire questi soldi – ha concluso Cattaneo - ? Non credo proprio». «Cattaneo ci ha riportato alla cruda realtà – ha commentato a riguardo Paolo Riccaboni, sindaco di Spino e coordinatore di sindaci della Paullese - . La MM3 a Paullo per noi sarebbe irrinunciabile, detto questo siamo consapevoli che ci troviamo in un difficile momento storico».
Log in to comment

Inviato: 25/02/2015 07:02 da Giorgio Soave #3268
Avatar di Giorgio Soave
La metropolitana è un po' la pietra filosofale per i problemi del traffico, ma non sempre è necessaria. Basterebbe che gli autobus, che ora secondo Google Maps per fare quei 13 km da San Donato a Paullo impiegano 30 minuti contro i 14 delle auto, avessero un percorso protetto,proprio come una linea ferroviaria, e i problemi sparirebbero.
Non credo che per creare una corsia riservata a lato della paullese, anche allargando la carreggiata dove necessario, si spenderebbero più di 320 milioni (25 milioni al km), perchè per la maggior parte la strada passa a lato di aree verdi. E soprattutto non ci sarebbe nessun bisogno di scavare un inutile e costoso tunnel.

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi