Domanda e offerta trovano sintesi nell'iniziativa promossa dalle istituzioni locali e dalle aziende che hanno cosi aperto la selezione per 148 assunzioni

 

35mila visite al sito di presentazione, 3.800 curricula caricati, 148 posizioni lavorative aperte, 40 aziende. La Fiera del Lavoro – promossa negli scorsi giorni dal Comune di San Donato in collaborazione con la Provincia e Afol Sud Milano – si apriva nel segno dei grandi numeri.

L’esito dell’evento, come auspicato dagli organizzatori, ha segnato una linea di continuità con le premesse. Nelle sale di Cascina Roma, infatti, oltre 500 persone hanno avuto la possibilità di effettuare un colloquio mirato all’assunzione o di orientamento.

I colloqui di selezione effettuati dalle 40 aziende invitate all’iniziativa sono stati 420. A essi si sono sommate le consulenze offerte gratuitamente dagli operatori del progetto Antenne di Città dei Mestieri: 89 persone hanno ricevuto informazioni tecniche in ambito di orientamento nelle scelte lavorative e formative. 170 sono stati, inoltre, i cittadini che hanno colto l’opportunità di depositare il proprio curriculum presso il punto accoglienza della Fiera. I profili di queste candidature spontanee saranno inseriti nei database del Centro per l’impiego locale e incrociati, in futuro, con le posizioni lavorative che si apriranno nel territorio. Buona affluenza, infine, (141 partecipanti) anche per i workshop che hanno animato le giornate in Cascina Roma.


«La Fiera – dichiara il Sindaco Andrea Checchi – non rimarrà un episodio isolato. Quotidianamente mi confronto con cittadini che vivono il dramma della perdita del lavoro, un evento in grado di destabilizzare l’esistenza dei singoli e la serenità dei nuclei familiari. Le stesse drammatiche storie le ho rivissute nelle parole di quanti ho incontrato nelle sale di Cascina Roma. A queste persone dobbiamo delle risposte. Perciò, in materia di occupazione, cercheremo di consolidare la rete tra pubblico e privato che in questa prima “prova” ha dato dimostrazione di efficacia ed efficienza, offrendo a tanti l’opportunità di mettersi in gioco; cosa rara oggigiorno».

 

Log in to comment