Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

L’omicidio avvenne nel febbraio del 2009, quando il bambino venne assassinato dal papà durante un colloquio protetto.

Morte di Federico Barakat
Tutti assolti dall’accusa di concorso colposo in omicidio volontario.
La Cassazione ha confermato le assoluzioni per l’assistente sociale, l’educatore e la responsabile dei servizi sociali di San Donato a seguito della morte del piccolo Federico Barakat, ucciso dal padre nel febbraio del 2009.
A quasi 6 anni di distanza dalla tragedia, che ebbe come teatro il centro socio-sanitario di via Sergnano a San Donato, l’iter giudiziario si conclude definitivamente senza colpevoli, dopo che in appello era stata condannata a 4 mesi solo la responsabile dei servizi.
La sentenza è stata accolta con sdegno e disperazione da Antonella Penati, madre di Federico, che auspicava venisse riconosciuta la negligenza da parte degli operatori sandonatesi, per non aver saputo proteggere adeguatamente l'incolumità di suo figlio.
La morte di Federico, che all’epoca dei fatti aveva 9 anni, è avvenuta per mano del padre, l'egiziano 53enne Mohamed Barakat, che lo uccise con un colpo di pistola e poi rivolse la stessa arma contro se stesso. La signora Antonella si era rivolta alle istituzioni dopo che il marito aveva iniziato ad assumere atteggiamenti violenti e vessatori, che l'avevano spinta a lasciarlo.
Erano stati i servizi sociali a suggerire che a Mohamed Barakat fosse consentito di vedere il bambino durante incontri protetti, ma quella tragica mattinata il 53enne si presentò armato e sotto l’effetto di stupefacenti. Approfittando di un momento di assenza degli operatori, quindi, l’uomo mise fine per sempre alla vita di Federico.
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi