Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

Giornata della memoria


Redazione RecSando - Mattia Tortelli


Mnemosine, dea della memoria per i Greci. Dopo migliaia di anni, quello che si è svolto ieri sera al liceo Primo Levi di San Donato Milanese alle 20.30, è stato un ennesimo tributo a una delle divinità più importanti del panorama degli dei dell’Olimpo greco. Perché la memoria ieri sera è stata la protagonista della serata.

Il ricordo, il passato, che tramite l’oralità, le fonti scritte e le immagini, arriva fino a noi, prepotente, crudele, spietato. E’ destinato alla rovina nel futuro l’uomo che non abbia studiato il passato. I latini dicevano historia magistra vitae (“la storia maestra di vita”). E lo spettacolo portato in scena dagli alunni del liceo, sotto la coordinazione della professoressa Rita Borali e di altre professoresse del liceo che hanno contribuito alla realizzazione di quest’ultimo, è un inno, un monito, a porre sempre l’attenzione al ricordo, per non sbagliare laddove altra gente ha sbagliato prima di noi.
Galleria Fotografica di Flaminio Fani (Circolo Fotografico Ventura)


Come tutti sanno il 27 gennaio di ogni anno si celebra la Giornata della memoria, istituita dall’ONU nel 2005. Chi ha deciso di ricordare ha potuto assistere a brani di musica klezmer (genere di musica che nasce all’interno delle comunità ebraiche dell’Europa orientale), alla trasposizione teatrale della storia del romanzo a fumetti Maus, di Art Spiegelman, a un monologo di Alessandro Sicignano su I genocidi del XX secolo, alla lettura drammatizzata di un racconto sulla risiera di San Sabba (John Doe) e, per concludere, all’intervista a Perlasca.
Galleria Fotografica di Pietro Del Monte (Circolo Fotografico Ventura)

La serata è stata molto toccante. Le parole di Primo Levi, a conclusione di tutto lo spettacolo, hanno smosso i cuori e le coscienze dei presenti. Con la speranza che la memoria, il ricordo e la storia possano rimanere la nostra più grande fonte di insegnamento. Affinché l’uomo impari dalle proprie barbarie e per tutti coloro che credono nella possibilità di un mondo migliore, di pace e integrazione.
 

La Redazione RecSando ringrazia Flaminio e Pietro per le fotografie

Se vuoi sostenere la RedAzione RecSando e adottare un giornalista, fotografo, vignettista fai una donazione, anche piccola...
 
Log in to comment

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi