Se sei un utente della vecchia RecSando il tuo nome utente è nomecognome in minuscolo senza spazi (es. se ti chiami Mario Rossi il tuo nome utente è mariorossi). La password è la medesima di prima.

Accedi come Utente

L’iniziativa verrà adottata a partire da fine gennaio su tutti i mezzi che effettuano servizio scolastico nelle tratte cremasche

Evasione biglietti di viaggio

Evasione biglietti di viaggio Giro di vite sui pullman Autoguidovie

Autoguidovie dichiara guerra aperta al fenomeno dell’evasione del biglietto di viaggio, introducendo un nuovo sistema di salita e controllo che riguarderà le linee che effettuano servizio scolastico nel cremasco.
Per mezzo di una segnaletica semplice e chiara, gli studenti saranno infatti obbligati a salire dalla porta d’avanti e successivamente a mostrare l’abbonamento all’autista, che ne verificherà la validità.

Nel caso in cui i passeggeri fossero sprovvisti di regolare documento di viaggio, potranno acquistare un biglietto dall’autista o saranno costretti a rimanere a terra.
«La maggiore copertura dei costi con i ricavi da tariffa è una delle colonne portanti del lavoro in Autoguidovie di questi anni – ha commentato il Direttore di esercizio, Corrado Bianchessi - .
Controllo e riduzione dei costi, ma senza compromettere la qualità, oggi 1 studente su 10 non risulta in regola. Confidiamo nella collaborazione degli studenti e delle loro famiglie: tutti in regola, un buon viaggio per tutti».
Il nuovo sistema di controllo anti-evasione dei biglietti sarà attivo a partire dalla fine di gennaio.
Log in to comment

Inviato: 31/01/2015 12:25 da Mirco Rainoldi #3100
Avatar di Mirco Rainoldi
Giorgio Soave ha scritto:
Dare all'autista il comito di controllare gli abbonamenti (e anche di vendere i biglietti) è una pratica normale in molti stati esteri e funziona benissimo.
Andrebbe estesa a tutti i mezzi pubblici, senza costrngere gli utenti alla ricerca dei biglietti in posti improbabili.

Si in effetti all'estero è una pratica molto diffusa per i mezzi di superficie. Tuttavia questo comporta gioco forza un prolungamento dei tempi di percorrenza, rispetto a quelli attuali, causato da una sosta prolungata a tutte le fermate. In sostanza per colpire gli evasori ne fanno le spese (in termini di maggior tempo impiegato nel percorso) anche gli onesti. Comunque a mali estremi estremi rimedi.
Inviato: 31/01/2015 07:39 da Giorgio Soave #3096
Avatar di Giorgio Soave
Dare all'autista il comito di controllare gli abbonamenti (e anche di vendere i biglietti) è una pratica normale in molti stati esteri e funziona benissimo.
Andrebbe estesa a tutti i mezzi pubblici, senza costrngere gli utenti alla ricerca dei biglietti in posti improbabili.

Redazione RecSando

Dall’11 Ottobre 2019 – L’associazione N>O>I Network >Organizzazione >Innovazione è il nuovo editore del giornale online iscritto presso il Tribunale di Milano n. 146 del 16.04.2014
Tutti i dipartimenti di N>O>I hanno una loro Redazione indipendente al fine di garantire in base alle loro specifiche competenze il coordinamento delle informazioni, la promozione di ricerche e approfondimenti su temi di interesse locale e nazionale.
Dipartimento REDAZIONE RECSANDO
Direttore Responsabile Edoardo Stucchi